Domenica, 22 Marzo 2015 15:12

Libera. Don Luigi Ciotti confermato presidente dello storico movimento Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Si e' svolta oggi a Bologna, all'indomani della XX Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti che ha portato 200 mila persone a sfilare per le vie della citta', l'assemblea nazionale di Libera per le nuove cariche elettive per i prossimi tre anni, alla presenza di oltre 300 delegati in rappresentanza di associazioni nazionali e locali, di scuole e di coordinamenti territoriali di Libera.

Don Luigi Ciotti e' stato confermato presidente nazionale di Libera. Eletto il nuovo ufficio di presidenza composto da Carlo Andorlini, Daniela Marcone, Valentina Fiore, Davide Pati e Simona Perilli. Davide Pati, Daniela Marcone e Carlo Andorlini sono stati nominati Vicepresidenti dell'Associazione.

Confermato Nando Dalla Chiesa, presidente onorario di Libera. Eletti anche il Collegio dei revisori, nelle persone di Stefano Zanardi, Nunzio Cirino Groccia e Anna D'Amato, e il Collegio dei Garanti, composto da Jole Garuti, Vanna Van Straten, Laura Abbozzo, Don Tonino Palmese, Debora Cartisano e Armando Rossitto.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

L’estinzione della specie (con un pizzico di ottimismo)

“Ma forse sono io che faccio parte di una razza, in estinzione.” (G. Gaber) 

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Rinnovamento scientifico: il binomio sicurezza e sostenibilità

Laboratori scientifici in prima linea, l’importanza della ricerca e dello sviluppo 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]