Mercoledì, 18 Maggio 2011 12:18

Matrimoni in calo. Istat: "Dal 2009-2010 meno 30 mila"

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - "M'ama, non ama, m'ama, non m'ama..." si pronunciava un tempo strappando le foglioline dalla margherita.

Ma oggi amore non amore le coppire che convogliano in nozze sono sempre meno. I dati dell'Istat parlano da soli visto che negli ultimi due anni i matrimoni sono circa 30mila in meno rispetto agli anno precedenti. Nel 2009, ad esempio,  ne sono stati celebrati 230.613 e nel 2010 poco più di 217 mila.  A diminuire sono soprattutto le prime nozze (il 93,5% nel 1972, l'85,7% nel 2009). Sebbene il calo dei matrimoni è in atto dal 1972, per l'Istat, nel biennio 2009-2010 il fenomeno è stato «particolarmente accentuato». Il calo ha interessato tutte le aree del paese. Lazio, Lombardia, Toscana,Piemonte e Campania sono risultate le regioni con meno matrimoni.
Viene da chiedersi se questo fenomeno non sia dovuto soprattutto alla dilagante crisi che attanaglia inesorabilmente i giovani. Insomma anche sposarsi è diventato un traguardo per soli ricchi.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

A Lamezia Terme nasce la Fondazione Dulbecco per lo studio e la produzione di anticorpi monoclonali di pronectine 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Scuola. La supremazia del banco

Scuola. La supremazia del banco

Bando europeo pubblicato, gara avviata, in attesa di aggiudicazione. In palio migliaia di banchi monoposto per una serena ripartenza delle scuole a settembre. Il dibattito pubblico intorno alla scuola ai tempi...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]