Martedì, 01 Marzo 2016 09:33

Violenza donne. Parte la campagna WeWorld Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - Parte la campagna di sms solidali per sostenere la azioni della onluns WeWorld contro la violenza che nel nostro Paese colpisce almeno 6 milioni di donne.

Basta inviare, fino al 13 marzo, un sms da cellulare del valore di 2 euro o chiamando da telefono fisso 45594.

"Insieme possiamo farcela" lo slogan scelto dall'associazione per la campagna che è accompagnata anche dall'hashtag #potreiessereio". Per sostenere la campagna tutti sono invitati a farsi una foto con il cartello #potreiessereio e a pubblicarla l'8 marzo sul proprio profilo social. Si può inoltre cambiare la propria foto profilo, cliccando su http://twibbon.com/support/potreiessereio# e poi impostando l'immagine come foto profilo. Hanno partecipato al progetto -firmato dal fotografo di fama internazionale Fabio Lovino - Euridice Axen, Rossella Brescia, Regina Baresi, Giulia Bevilacqua, Carolina Crescentini, Elisa di Francisca, Tosca D'Aquino, Christiane Filangieri, Chiara Francini, Caterina Guzzanti, Lucrezia Lante della Rovere, Giulia Elettra Gorietti, Veronica Maya, Clarissa Marchese e Francesca Senette. Inoltre Marco Maccarini, Antonio Cabrini ed i calciatori domenica 13 marzo scenderanno in campo per dire basta alla violenza contro le donne, grazie al sostegno che la Lega Serie A ha dato alla campagna, ormai per il terzo anno consecutivo. I fondi raccolti serviranno per sostenere sia il progetto SOStegno Donna, che garantisce gli sportelli dedicati alle vittime aperti tutto l'anno 24 ore su 24 nei pronto soccorso dei maggiori ospedali italiani, sia i Centri WeWorld per le donne attivi nei quartieri più a rischio di violenza a Palermo, Napoli e presto anche a Roma. Qui sono attive anche aree di child-care per permettere alle donne-mamme di partecipare alle attività e contemporaneamente favorire uno spazio di osservazione in cui operatrici esperte possano rilevare situazioni di disagio grave, se non addirittura casi di violenza assistita e subita. In un anno di attività l'associazione ha assistito mille donne vittime di violenza all'interno dei pronto soccorso e 600 nei centri WeWorld.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]