Print this page
Venerdì, 01 Aprile 2016 09:34

Roma. “Collegamento ripristinato tra le famiglie con disabilità e il X Municipio”

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - La Dr.ssa G. Saracino, Direzione socio-educativa del X Municipio, ed alcuni dei suoi collaboratori hanno incontrato, alla presenza dell’ing. Umberto Gialloreti, Presidente della Consulta Cittadina, un nutrito gruppo di genitori di persone disabili e persone disabili del X Municipio, circa 40, che hanno potuto presentare la situazione di difficoltà in cui le famiglie con disabilità versano per l’inadeguata e, talvolta, mancata erogazione dei servizi diretti alle persone con disabilità.

Le famiglie, in totale un centinaio, si stanno costituendo in un comitato a difesa dei diritti delle persone con disabilità, ed hanno sottolineato che “la situazione si è aggravata da quando, a seguito dei noti fatti di Mafia Capitale, il X Municipio è stato commissariato e la Consulta per l’Handicap del Municipio, organo consultivo di confronto istituzionale, è decaduta lasciando un vuoto ingestibile”.

Si è discusso delle maggiori criticità che mettono in difficoltà le famiglie, dalle difficoltà di comunicazione tra amministrazione municipale e utenti al sistema dei servizi alla persona,  dall’assistenza domiciliare all’Operatore Educativo per l’Autonomia e la Comunicazione (AEC) nelle scuole, dalla formazione degli operatori professionali al “dopo di noi”, un tema quest’ultimo che deve emergere nelle coscienze di tutti.

La dr.ssa Saracino ha chiaramente manifestato la sua volontà di cambiamento verso una migliore gestione della macchina amministrativa nell’interesse delle famiglie e dei soggetti disabili, fornendo anche delle prime risposte ad alcune delle numerose questioni aperte, questioni che sicuramente richiederanno ulteriori confronti.  E non mancheranno occasioni visto che ormai la strada è stata tracciata: infatti, il prossimo incontro per un tavolo di lavoro cittadini-istituzioni è stato già fissato per il prossimo 20 Aprile. 

Dunque, il collegamento tra i disabili, le loro famiglie e le istituzioni sembra essere stato ripristinato.

Redazione

Correlati

Ultime da Redazione

Related items