Mercoledì, 01 Giugno 2016 10:45

Isis: allarme Unicef, 20mila bambini bloccati a Falluja in Iraq Featured

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

BAGHDAD - Almeno 20mila bambini sono bloccati a Falluja, la citta' a 50km da Baghdad controllata dall'Isis e su cui le truppe irachene, appoggiate dalla coalizione internazionale, hanno lanciato l'assalto finale. L'allarme e' stato lanciato dall'Unicef.

"L'Unicef ritiene che circa 20mila bambini siano rimasti intrappolati nella citta'", ha detto il rappresentnte dell'Iraq presso l'Unicef, Peter Hawkins. I pochi abitanti che sono riusciti a fuggire dalla citta' dopo l'attacco hanno parlato di mancanza di cibo e acqua potabile. "I bambini rischiano di essere arruolati e costretti a combattere", ha aggiunto Hawkins, denunciando che i minori sono "costretti a combattere una guerra da adulti e rischiano la vita". L'agenzia Onu ha rinnovato l'appello perche' si aprano corridoi sicuri per permettere ai civili assediati, si ritiene circa 50mila, fuori dalla citta'. L'Onu hanno anche accusato l'Isis di utilizzare i civili come scudi umani nella loro battaglia difensiva.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

A Lamezia Terme nasce la Fondazione Dulbecco per lo studio e la produzione di anticorpi monoclonali di pronectine 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Scuola. La supremazia del banco

Scuola. La supremazia del banco

Bando europeo pubblicato, gara avviata, in attesa di aggiudicazione. In palio migliaia di banchi monoposto per una serena ripartenza delle scuole a settembre. Il dibattito pubblico intorno alla scuola ai tempi...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]