Sabato, 02 Luglio 2011 19:59

Omar Favaro: "Sono un ragazzo normale, dimenticatevi di me. Ma io non dimenticherò"

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ALESSANDRIA - Uccise, insieme alla ex-fidanzata EriKa De Nardo, Susy Cassini e Gianluca De Nardo. Era il 21 febbraio 2001, Novi Ligure, provincia di Alessandria. Ora, Omar Favaro è un uomo libero. Ha scontato la sua pena, e, come racconta in un'intervista esclusiva a Gente, in edicola da lunedì 4 luglio, si sta rifacendo una vita.

 

 

"Ora sto cercando di ricostruirmi una vita - dichiara Omar - anche grazie alla mia ragazza. L'ho conosciuta in carcere. E' una ragazza di origine marocchina, non è certo quella che è stata mostrata in una trasmissione Tv. La mia famiglia l'ha ospitata per due anni in attesa che anch'io uscissi di prigione. Ora anche lei lavora nel bar dei miei genitori". Omar vive e lavora, nel bar del padre, ad Acqui Terme. "Devo tutto a mio papà e a mia madre, grazie a loro sono tornato a essere un ragazzo normale. Un ragazzo che ama ballare: vado al Matrix a Milano. E a San Siro, a vedere il Milan". Quanto a Erika, e all'omicidio, Omar non vuole più parlare. "Dimenticatevi di me, ma non dite che io ho scordato ciò che avvenne. Non è vero. Io non potrò mai dimenticare"

 

 

Last modified on Sabato, 02 Luglio 2011 20:05

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Opinioni

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Covid-19: accordo tra Takis e Rottapharm Biotech sullo sviluppo del vaccino

Aurisicchio Ad Takis: “Un’opportunità sinergica e nuovi stimoli”. Lucio Rovati, Presidente e Direttore Scientifico di Rottapharm Biotech; “non solo i capitali per la prima fase di sperimentazione, ma soprattutto il...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contr…

Dalla Casa di Cura Giovanni XXIII Monastier di Treviso l’innovazione per contrastare il Covid-19

Nei laboratori arrivano nuovi strumenti per il controllo e il monitoraggio del Coronavirus 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]