Venerdì, 03 Maggio 2019 16:05

Al Cnr di Roma assegnate le 'Bandiere Blu 2019'

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

Assegnate stamani nel corso di una cerimonia tenutasi alla presenza dei sindaci al Cnr di Roma le 'Bandiere Blu 2019', trentatreesima edizione.

ROMA - Le 'bandiere blu' sono attribuite da Fee Italia con il supporto e la partecipazione di UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) ai centri costieri (marini e lacustri) che si distinguono per qualità delle acque e  per i servizi offerti secondo risultati delle analisi dell'Arpa (le Agenzie Regionali per la Protezione dell'Ambiente). L'evento è organizzato annualmente dalla Foundation for Environmental Education (Fee) e si è svolto quest'anno in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare, il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari, Forestali e del Turismo, il Coordinamento Assessorati Regionali al Turismo, il Comando Generale delle Capitanerie di Porto-Guardia Costiera, l’ISPRA, il Laboratorio di Oceanologia ed Ecologia Marina dell'Università della Tuscia, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici e l’A.N.C.I.,nonché organismi privati quali i Sindacati Balneari (SIB-Confcommercio – FIBA-Confesercenti), la FIN – sez. Salvamento.

Criteri imperativi per l’assegnazione della Bandiera Blu sono: assoluta validità delle acque di balneazione secondo regole più restrittive di quelle previste dalla normativa nazionale sulla balneazione (solo quelle classificate come “eccellenti” negli ultimi quattro anni); regolari campionamenti delle acque effettuati nel corso della stagione estiva; efficienza  della  depurazione  delle  acque  reflue  e  della  rete  fognaria allacciata almeno all’80%  su  tutto il territorio comunale; raccolta differenziata, corretta gestione dei rifiuti pericolosi; vaste aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato, aree verdi; spiagge dotate di tutti i servizi e di personale addetto al salvamento, accessibilità per tutti (abbattimento delle barriere architettoniche); ampio spazio dedicato ai corsi d’educazione ambientale, rivolti in particolare alle scuole ed ai giovani, ai turisti e residenti; diffusione dell’informazione su Bandiera Blu, pubblicazione dei dati sulle acque di balneazione; strutture  alberghiere,  servizi  d’utilità  pubblica  sanitaria,  informazioni  turistiche, segnaletica aggiornata; certificazione  ambientale  e/o  delle  procedure  delle  attività  istituzionali  e  delle strutture turistiche presenti sul territorio comunale; presenza d’attività di pesca ben inserita nel contesto della località marina.

Annunciamo con soddisfazione, anche per il 2019, un aumento di Comuni  Bandiera  Blu, ben 183” - ha detto Claudio Mazza presidente della FEE Italia – “Quella di Bandiera Blu è una filosofia dei piccoli passi ma cose molto concrete, che nel tempo determinano il cambiamento. I Comuni in grado di conservare il proprio patrimonio ambientale e di saperlo promuovere mostrano già di essere quelli maggiormente appetibili per il turismo, turismo – sottolinea Mazza - che dovrà inevitabilmente riferirsi a parametri di sostenibilità sempre più stringenti per potersi rinnovare e creare benessere”.

Il riconoscimento della Bandiera Blu” - ha dichiarato Stefano Laporta, Presidente ISPRA e SNPA – “non è soltanto un’etichetta, ma un’esortazione a migliorare e a promuovere la cultura ambientale e il segno evidente che turismo e sostenibilità possono e devono andare di pari passo e coniugarsi, affinché tale assegnazione assuma il doppio valore di riconoscimento e di educazione alla tutela dell’ambiente. Il nostro è un Paese dove forte è l’impronta turistica – conclude Laporta - e diventa fondamentale diffondere stili di vita che vadano nella direzione dell’economia circolare e del rispetto dell’ambiente”.

Sono 183 le Bandiere Blu consegnate ad altrettanti Comuni (otto in più rispetto al 2018) per un totale di 385 spiagge - 17 in più dello scorso anno - e 72 approdi turistici  Sul podio la Liguria con 30 Bandiere Blu, seguita da Toscana con 19, Campania (18), Marche (15) Sardegna (14), Puglia (13), Calabria (11), Abruzzo (10), Lazio (9), Veneto (8), Emilia-Romagna e Sicilia (7), Basilicata (5), Friuli (2) e Molise (1).

17 le Bandiere Blu attribuite a località lacustri: la parte del leone la fa il Trentino con 10 località, seguito dal Piemonte con 3, dall'Abruzzo con 2, dalla Lombardia e dal Lazio con una ciascuna.

Per quanto riguarda la Regione Lazio sono 9 i suoi Comuni che si fregiano del riconoscimento e ben sette appartengono alla provincia di Latina: Sabaudia, San Felice Circeo, Terracina, Sperlonga, Latina, Gaeta e Ventotene. Ancora sul mare, ma in provincia di Roma, Anzio e, sul lago di Bracciano, Trevignano Romano che si aggiudica la Bandiera Blu per il secondo anno consecutivo.

La  FEE  Foundation  fon  Environmental  Education

Fondata  nel  1981,  è un'organizzazione internazionale non governativa e no-profit con sede in Danimarca. La  FEE  agisce  a  livello  mondiale  attraverso  la  propria  organizzazione  ed  è attualmente presente in 76 paesi nei cinque Continenti.  L'obiettivo principale dei programmi FEE è la diffusione delle buone pratiche per la sostenibilità ambientale, attraverso molteplici attività di educazione e formazione in particolare all'interno delle scuole di ogni ordine e grado. 

La  FEE  ha  sottoscritto  nel  marzo  del  2003  un  Protocollo  d'Intesa  di  partnership globale con il Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite (UNEP) e nel febbraio del  2007  ha  sottoscritto  un  Protocollo  d'Intesa  con  l’UNWTO  l'Organizzazione Mondiale del Turismo (di cui è anche membro affiliato). 

La FEE è riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale nel campo dell’educazione ambientale e dell’educazione allo sviluppo sostenibile. 

La FEE Italia, costituita nel 1987, gestisce a livello nazionale i programmi: Bandiere Blu,  Eco-Schools,  Young  Reporters  for  Environment,  Learning  About  Forest  e Green Key.

Last modified on Venerdì, 03 Maggio 2019 16:37

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Vaccini Genetici: Una tecnologia da tenere d'occhio

La rivista di divulgazione "Scientific American" ha incluso i vaccini genetici nelle "Dieci tecnologie da tenere d'occhio". La ricerca di nuove strategie di vaccinazione deve tenere in considerazione non solo l'efficacia...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]