Lunedì, 31 Ottobre 2011 15:08

Trend demografico italiano

Scritto da
Rate this item
(1 Vote)

ROMA - Trend demografico italiano, che prevede una crescita fino agli anni ‘40 di questo secolo, quando comincerà un’inversione di tendenza.


Per l’Italia si prefigura un andamento della popolazione ancora in crescita costante fino alla metà circa degli anni ’40 di questo secolo quando, con il raggiungimento dei 62.249.464 abitanti (dati Istat), si riscontrerà un’inversione di tendenza per tornare nel 2050 ai valori del 2020 circa.
Il dato interessante è che, ancora una volta, saranno i fenomeni migratori a condizionare sensibilmente l’insieme. Si prevede infatti che sarà la crescita costante dei residenti stranieri, che porterà a quintuplicarne le presenze in meno di cinquanta anni, a bilanciare il calo continuativo della popolazione residente italiana. Il saldo naturale (nati-morti) italiano nel suo complesso rimane costantemente negativo (dal meno 55 per il 2007 al meno 301.522 per il 2050), a causa di quello sempre negativo (fin dal 2011) della popolazione italiana residente, ma quello della popolazione straniera è costantemente positivo, pur con fluttuazioni e con una contrazione significativa a partire dall’inizio degli anni Quaranta (da + 58.627 del nel 2007 alla stima di + 50.379 nel 2050).


Quello delle migrazioni appare così, in sintesi, il fenomeno che più ha inciso e continuerà a incidere sulla struttura del Paese. È per gli effetti diretti delle migrazioni internazionali (ma anche a quelle entro i confini nazionali) che le tendenze della popolazione si sono drasticamente modificate. Ed è ai ‘nuovi italiani’ che si deve il fatto che il nostro Paese abbia ripreso a seguire una strada di riequilibrio demografico.
A questi dati vanno aggiunte le considerazioni sull’invecchiamento della popolazione e sulla contrazione delle nascite, che porteranno ad una Italia popolata sempre più da anziani, e su alcuni fattori quali: l’innalzamento dei livelli di istruzione, l’età nella quale le donne concepiscono il primo figlio (ormai oltre i 30 anni ed in crescita) e il cambiamento della struttura della famiglia, già in corso e prevedibile anche per il futuro, con – tra l’altro - l’aumento delle famiglie monoparentali.
Il sito dell’istituto, in collegamento con quello dell'United Nations Population Fund, consente di monitorare in tempo reale l’andamento della popolazione del mondo.

Last modified on Lunedì, 31 Ottobre 2011 15:19
Ezio Alessio Gensini

Giornalista, poeta, regista, sceneggiatore. Narratore di vicende sportive e divulgatore scientifico. Apolide. Vive a Křivoklát (Boemia).

www.dazebaonews.it

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Opinioni

Intervista a Pier Francesco Geraci: Ratemeup il tool per valutare (bene) il tuo …

Come valutare se la vostra azienda sta sfruttando al massimo il potenziale del digital marketing? A rispondere è Pier Francesco Geraci, CEO di Traction, società leader nel performance marketing che lancia...

Giuseppe Giulio - avatar Giuseppe Giulio

Università Sapienza. Nasce Techne e la gestione diventa ISO 9001

Il Dipartimento di Chimica e Tecnologia del Farmaco, l’espressione di una eccellenza tra ricerca e didattica dal respiro internazionale 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]