Lunedì, 14 Agosto 2017 09:54

Migranti: capi Marina libica, Ong aiutano trafficanti

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA  - "Le Ong non rispettano la nostra legge, le nostre direttive", "fino ad ora hanno offerto un servizio eccellente ai trafficanti, un aiuto perfetto: le loro navi non fanno salvataggio, loro fanno trasporto, trasbordo diretto dei Migranti".

Lo dice a Repubblica il comandante generale della Guardia costiera libica, l'ammiraglio Abdullah Tumia. "Nessuno li ha minacciati, e' una grave offesa dire questo", sottolinea. "Abbiamo dichiarato la nostra zona Sar, abbiamo detto che la pattugliamo, e chi vuole entrare deve coordinarsi con noi. Chi vuole entrare in Libia deve chiederlo a noi, non ai trafficanti". "Il vero problema con le Ong", aggiunge il comandante Abuagila Abdelbari, "e' che noi stiamo tentando di interrompere la certezza del traffico di Migranti. Se i trafficanti che sono a meta' della catena non hanno la certezza della consegna finale del loro carico di essere umani, la catena dei pagamenti si interrompe. E infatti in queste ultime settimane in traffico si e' ridotto". "Noi a volte abbiamo sparato in aria per far capire chi siamo. Se i Migranti si agitano i barconi si capovolgono, se si agitano perche' vedono una nave di Ong e una motovedetta e' ancora peggio. Non c'e' nessuna minaccia alle Ong, solo la richiesta di rispettare la nostra legge".

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Come difendersi dalle furbizie del mercato. Incontro con Massimiliano Dona, pres…

Le aziende fornitrici di servizi pubblici che mandano le bollette di pagamento ogni 28 giorni, inventandosi così il tredicesimo mese dell’anno, e di fatto aumentano le tariffe. Le compagnie telefoniche...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Enzo Tortora, un uomo perbene

Trent’anni fa moriva il popolare conduttore tv dopo una drammatica vicenda giudiziaria iniziata nel 1983  “Dunque, dove eravamo rimasti? Potrei dire moltissime cose e ne dirò poche. Una me la consentirete:...

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077