Sandro Marucci

Sandro Marucci

TORINO - Qualche volta succede in sperduti paesini siciliani del triangolo della mafia, o nei vicoli dei quartieri spagnoli di Napoli: gli abitanti si rivoltano contro le forze dell’ordine impegnate nella cattura di un mafioso o di un camorrista. In quei casi polizia e carabinieri se la devono vedere con uomini e donne del popolo che parteggiano per il catturando, senza badare alla sua colpevolezza, e si scagliano contro i tutori dell’ordine che stanno facendo rispettare la legge.

Sta giustamente montando la polemica sulle responsabilità pubbliche della sciagurata notte della Juventus in piazza San Carlo a Torino. Mentre la maggior parte dei 1570 feriti è tornata a casa e al massimo esibisce  ancora un cerotto o una fasciatura quasi fosse una ferita di guerra (i tifosi sono irriducibili, si sa) una donna è morta e un’altra è tuttora in ospedale.

Valeria Solesin, 28 anni, di Venezia, in Francia da quattro anni, dove stava completando un master alla Sorbonne, è fra le 83 vittime del Bataclan, la discoteca di Parigi presa d’assalto, nel novembre 2015, a colpi di mitra dai terroristi islamici. Il suo corpo senza vita è stato fra gli ultimi a essere trovato, così che per i genitori lo strazio si è protratto fino all’ultimo.

Una fortunata rubrica della storica Settimana Enigmistica s’intitolava “Le ultime parole famose” e induceva al sorriso ironizzando sull’imbarazzo che alcune cose dette in un momento suscitavano in un secondo tempo in chi le aveva dette.  Come dire: ”Voce dal sen fuggito poi richiamar non vale”, come avvertì per primo Orazio poi ripreso dal Metastasio.

Domenica, 11 Giugno 2017 12:01

Ma davvero i grillini sono intoccabili?

Gli italiani stanno per prendere una nuova sbornia politica 

A  Roma non funziona nulla: i rifiuti dilagano perché l’azienda municipale per l’ambiente non è in grado di raccoglierli al ritmo che servirebbe, i trasporti pubblici sono un disastro perché l’azienda comunale non riesce a offrire un servizio efficiente (e assiste impotente ai ripetuti incendi dolosi che distruggono i suoi autobus più moderni).

“E’ prevalso il buonsenso” si dice e si scrive correttamente. Ma spesso senti dire e leggi “ha prevalso la politica”, come se prevalere fosse un verbo transitivo, seguito da  un soggetto, e avesse dunque bisogno del verbo ausiliare avere e non,  come spetta ai verbi intransitivi, l’ausiliare essere. 

“Tre anni così” è il secondo libro di Bruna Alasia, pubblicato nel 1978. “Romanzo di vita studentesca”, sottotitolo dell’editore Vangelista, racconta gli anni di piombo alla Sapienza di Roma.

Il primo romanzo sulla droga pubblicato in Italia nel 1976 dall’editore Vangelista, casa editrice all’avanguardia che oggi non esiste più, è “L’erba nasce verde”, libro con cui ha esordito Bruna Alasia. E’ in vendita on line ed è entrato nei cataloghi delle maggiori biblioteche straniere, inizialmente  grazie ad un editore  che volle regalare alla “London School of Economics and Political Science” il suo archivio letterario sugli anni ’70 nel nostro paese. Oggi “L’erba nasce verde” si trova, tra l’altro, a Parigi alla Biblioteca Nazionale di Francia e alla National Library of Australia.

Come è cambiato il linguaggio: dal fonografo allo smartphone 

Oltre al varietà, i film e lo sport, in tv ci sono anche i telegiornali. E ci sono le giornaliste, che senza essere delle celebrità non sono professionalmente meno brave delle star della tv d’evasione.

Cerca nel sito

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 393 5048930 Società editrice ARTNEWS srl, via dei Pastini 114, 00186 Roma P.IVA e C.F. 12082801007 tel 06.83800205 - fax 06.83800208