Sandro Marucci

Sandro Marucci

Sabato 3 settembre giornata  Dino Risi con un suo sensazionale e raro cortometraggio e il celebre Profumo di donna

Break Up - L’uomo dei cinque palloni  (1965) . Sala Giardino venerdì 2 settembre ore 15,00

“L’argent “ di Robert Bresson –  (Sala Volpi giovedì 1 settembre ore 17,15)

Martedì, 01 Dicembre 2015 17:44

Woody Allen. Ottant’anni non misurabili

Celeberrima la battuta di Woody Allen sulla maturità anagrafica: “La maturità di una persona non si misura dall’età, ma dal modo con cui reagisce svegliandosi in pieno centro in mutande”

ROMA - Oggi, 20 settembre, Sophia Loren compie ottant’anni. E’ anche l’anniversario, il 144mo, della breccia di Porta Pia da parte dei garibaldini. Anche Sophia ha fatto la sua presa di Roma, la città dove in barba alla leggenda è nata ma da dove è partita ancora in fasce per Pozzuoli. A Cinecittà, pochi anni dopo, ancora minorenne e tenuta per mano da mamma Romilda, Sofia senz’acca e non ancora Loren ha fatto il suo inarrestabile ingresso nel mondo del cinema.

ROMA - La Mostra del cinema di Venezia con le cronache mondane, le fatuità dei divi, il bla bla dei cinefili d’occasione. ha riempito, come ogni anno, pagine e pagine di giornali e ore di trasmissioni televisive. 

ROMALa sapete  l’ultima? Gli spaghetti alla carbonata li hanno inventati gli americani  nel 1945.  Da non crederci, eppure così afferma con sicurezza  Paolo Valentino in un lungo articolo sul Corriere  della Sera  del 29 agosto scorso dedicato al popolare piatto romano.

Sabato, 06 Settembre 2014 11:04

Venezia 71. Hic sunt leones

VENEZIA - Se piace ai critici, non piace al pubblico. E viceversa.  A Venezia 71 si mormora che gli addetti ai lavori vogliano aggiudicare il Leone d’oro a The look of silence, dopo verrebbero Birdman e Il giovane favoloso. La giuria popolare invece continua a sostenere Birdman. Ad ogni edizione è diverso l’orientamento tra pubblico e critica.

VENEZIA - Gli appassionati di cinema,  quelli che non si perdono un telegiornale con le cronache dalla  Mostra di Venezia, ritrovano ogni anno la stessa scenografia, come se gli ultimi vent’anni non fossero passati per il Lido.

 

VENEZIA - Non sappiamo fra i tremila giornalisti accreditati alla Mostra di Venezia quanti siano i veri cinefili, quelli cioè che di fronte al titolo di un film o al nome di un regista o di un interprete  fanno il tradizionale salto sulla sedia e farebbero carte false per esserci. Dove? All’evento straordinario  della proiezione di un film  da anni uscito dalla programmazione (come i libri dal catalogo e quindi dalle librerie)  ma entrato nella storia del cinema. 

Cerca nel sito

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077