Martedì, 04 Gennaio 2011 13:51

Michael Jackson. Al via il processo al dottor Murray

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

LOS ANGELES - Il 4 gennaio 2011 parte uno dei processi più seguiti al mondo: quello a Conrad Murray, il medico che fu accanto a  Michael Jackson negli ultimi mesi, mentre preparava il tour di “This is it”.    


Del chiacchierato Murray si sa che   “con Michael aveva in comune origini proletarie. Suo padre, medico di Houston impegnato nei servizi ai bisognosi, lo aveva visto per la prima volta a venticinque anni. Nato nel 1953 a St. Andrews, nell’isola caraibica di Grenada, cresciuto con la madre,  Conrad Robert Murray aveva trascorso la giovinezza tra Trinidad e Tobago arrabattandosi per uscire dalle ristrettezze.  Carattere avventuroso, a soli diciannove anni era riuscito ad acquistare la prima casa che aveva rivenduto per fare l’università negli Stati Uniti. Iscrittosi  alla Texas Southern University,   laureato con lode in medicina, si era specializzato in cardiologia e aveva lavorato presso lo Sharp Memorial Hospital di San Diego in California. A partire dal 2006,  aperto uno studio a Las Vegas, aveva accumulato  400 mila dollari in cause  contro la sua pratica professionale e  messo al mondo un numero imprecisato di bambini. Debiti non pagati, guai giudiziari, lussi superiori alle sue condizioni, lo spinsero nelle braccia di  Michael Jackson” (da “Michael Jackson, una fiaba nera”).
Ciò detto, l 'accusa spera di poter dipingere il medico come una persona con problemi finanziari che avrebbe fatto di tutto pur di potersi tenere stretto il generoso stipendio – 150.000 dollari al mese -  che gli era stato promesso dal promoter per la serie di concerti che l'artista avrebbe dovuto tenere alla O2 Arena di Londra.


Il dottor Murray punta invece sull’ipotesi di suicidio: avrebbe cioè somministrato degli anestetici alla pop star su pressante richiesta di quest’ultimo. Il medico ha pubblicamente ammesso di aver dato al cantante il Propofol, potentissimo antidolorifico usato nelle operazioni chirurgiche, che Michael Jackson usava per combattere l’insonnia notturna. Il Propofol, insieme al Lorazepam, è ritenuto  la causa principale della morte.   Thomas Mesereau,  brillante avvocato che difese fino alla vittoria “the king of pop”  dalle accuse di molestie sessuali sui minori, afferma che Michael era lontano da qualsiasi proponimento suicida.
Al processo partecipa Kenny Ortega, produttore e regista di "This is it" - tour che avrebbe dovuto portare Michael Jackson in Europa - considerato personaggio chiave per l'accusa, avendo  affermato che Jackson era in buone condizioni di salute, prima dell'iniezione letale. Secondo il sito Tmz.com sarebbero circa 30 i testimoni nella fase preliminare del processo. Non saranno presenti i figli di Michael Jackson, primogenito compreso.


Leggi “Michael Jackson, una fiaba nera” il romanzo biografico pubblicato on line da Dazebao.

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Il passato è nei sogni

Il passato non passa ci si inciampa sempre.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Amore Illusione

L’amore illusione... possederlo farlo nostro!

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

La cultura dentro e fuori l’Accademia. Intervista a Julia Draganović

Abbiamo incontrato la neodirettrice di Villa Massimo, Accademia tedesca a Roma. Con lei abbiamo parlato di promozione culturale, del senso della Istituzione che guida e di come la cultura sia...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Vaccini Genetici: Una tecnologia da tenere d'occhio

La rivista di divulgazione "Scientific American" ha incluso i vaccini genetici nelle "Dieci tecnologie da tenere d'occhio". La ricerca di nuove strategie di vaccinazione deve tenere in considerazione non solo l'efficacia...

Erika Salvatori - avatar Erika Salvatori

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]