Print this page
Sabato, 08 Gennaio 2011 22:32

Michael Jackson. “Baby essential” Propofol



Scritto da
Rate this item
(0 votes)

LOS ANGELES - Nella camera da letto  Di Michael Jackson e nel bagno adiacente, contenuti in un sacchetto con l’etichetta “Baby essential”,   dicitura elegante ma sinistra, sono stati trovati  quattro giorni dopo la  morte della star 12 flaconi di Propofol:  anestetico per interventi chirurgici che passerà alla storia.


Per l’accusa Michael Jackson sarebbe morto per mano del suo medico curante Conrad Murray a causa della somministrazione di una dose letale di Propofol insieme ad altri sedativi e i soccorsi sarebbero stati chiamati un'ora dopo i tentativi di rianimazione. Nel frattempo, Murray avrebbe fatto  sparire i medicinali incriminati e avrebbe fatto altre chiamate, tra cui anche una alla sua ex Nicole Alvarez.
Sul banco dei testimoni e' stata sentita la dott.ssa Richelle Cooper, il medico che constato' il decesso della pop star al Ronald Reagan UCLA Medical Centre di Los Angeles. La dottoressa ha dichiarato che il cantante arrivo' all'ospedale senza vita: era gia' morto da un pezzo – ha affermato, aggiungendo che il dottor Murray  avrebbe parlato di Lorazepam, ma non avrebbe mai menzionato il Propofol allo staff dei sanitari. Ha specificato inoltre che Conrad Murray avrebbe detto di aver somministrato a Michael Jackson del Valium e del Flomax, quest’ultimo per problemi urinari.


Thao Nguyen, altra dottoressa al banco dei testimoni, ha confermato che il Dottor Murray negò di aver somministrato a Jacko altre benzodiazepine, tanto meno il  Propofol,  e che semmai parlò  di 4 milligrammi di Lorazepam somministrati per via endovenosa. Secondo Thao Nguyen le risposte relative agli intervalli di tempo trascorsi dalla somministrazione del farmaco all’interruzione della respirazione, alla telefonata al 911, non furono specificate da Murray, che disse di non avere  un orologio per controllare.
La difesa di Conrad Murray  insiste sul fatto che sia stato proprio Michael Jackson a premere affinchè gli venisse somministrato il Propofol e di conseguenza metterà in piedi l'ipotesi del suicidio.  A questo punto quale sarà la reazione dei fans, sparsi a milioni in tutto il mondo?

Leggi “Michael Jackson, una fiaba nera” il romanzo biografico pubblicato on line da Dazebao

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Ultime da Bruna Alasia

Related items