Mercoledì, 12 Gennaio 2011 09:41

Michael Jackson. Omicidio colposo o suicidio?

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

LOS ANGELES - Il dottor Murray si è presentato in aula alla ripresa del processo affermando: ''Michael Jackson mi supplico' di somministrargli il Propofol'', intendendo dimostrare come il paziente fosse disperato, alla ricerca della dose che gli avrebbe dato la pace.

Intendendo dimostrare come non potesse sottrarsi a questo ingrato compito, avvalorando il comportamento di Michael  come suicidio. Così Murray ha ammesso di aver somministrato il potente anestetico, ma allo stesso tempo si e' dichiarato non colpevole per l'accusa di omicidio.
Ma non è tutto:  Orlando Martinez, investigatore della polizia Californiana che interrogò il medico poco dopo la scomparsa della pop star,  ha aggiunto che Conrad Murray si sarebbe deciso a iniettare una dose di Propol per scongiurare la minaccia, fatta da Jacko, di cancellare parte dello spettacolo previsto alla 02 Arena di Londra, se non gli avessero somministrato un medicinale per alleviare i dolori . Stando  alle trascrizioni degli interrogatori, Murray diede al paziente una dose di Profofol per sei giorni a settimana per due mesi:  il dottore cercò di diminuire progressivamente la quantità di farmaco per evitare assuefazione e tossicodipendenza. Nell’ultima notte di vita, il cantante rincasò verso l'una di notte dopo le prove e domandò a Murray il "solito" rimedio contro l'insonnia.


Il dottore, sulle prime, ammise di aver somministrato un mix di sedativi come Lorazepam e Midazolam, oltre che alcune pillole di Valium. Verso le 10 e 40 del mattino successivo, e dopo insistenti richieste della star, Murray somministrò a Michael la dose letale di Profofol. Attorno alle 11 il cantante di addormentò  e il dottore si assentò  due minuti in bagno. Al suo ritorno il cuore del re del Pop sembrava essersi arrestato. La prima telefonata al 911 venne effettuata alle 12 e 20,  oltre un'ora dopo la crisi che annientò Michael. Il dottor Murray ha giustificato il ritardo nel chiamare i soccorsi con l’aver sottoposto l’ assistito alle procedure di rianimazione. Rivelatesi poi vane.
Il detective Orlando Martinez   ha fatto questa precisazione fondamentale: ''Murray e' colpevole di negligenza, ha sprecato tempo a nascondere prove che avrebbero potuto metterlo in difficolta' invece di cercare aiuto''.  Questa negligenza, se provata, potrebbe avere ripercussioni pesanti per il medico pagato 150.000 dollari al mese.   Tempo addietro  Conrad Murray fu sollevato dall'accusa di omicidio colposo. Se l’iter dovesse ridefinire la sua posizione alla luce di altri particolari e aprire una nuova branca processuale, nessuno potrebbe togliere a Murray una condanna a quattro anni.

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Il passato è nei sogni

Il passato non passa ci si inciampa sempre.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

La cultura dentro e fuori l’Accademia. Intervista a Julia Draganović

Abbiamo incontrato la neodirettrice di Villa Massimo, Accademia tedesca a Roma. Con lei abbiamo parlato di promozione culturale, del senso della Istituzione che guida e di come la cultura sia...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]