Venerdì, 03 Maggio 2013 12:00

Teatro della Scala. Ottavio Dantone debutta con la Filarmonica della Scala

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

MILANO - Domenica 19 maggio alle ore 19.30 Ottavio Dantone debutta al Teatro alla Scala come direttore della Filarmonica in una Prova Aperta a favore di Pane Quotidiano, Onlus che da oltre cent’anni opera a Milano per assistere chiunque si trovi in stato di bisogno distribuendo gratuitamente il pane e altri alimenti di base.

Con quest’appuntamento giunge al termine la stagione 2013 de La Filarmonica della Scala incontra la città, progetto con cui l’orchestra, grazie al Main Partner UniCredit e al sostegno di UniCredit Foundation, rinnova il tradizionale supporto nei confronti delle associazioni non profit del territorio milanese. 

La Prova vedrà il M° Dantone nella doppia veste di direttore d’orchestra e solista all’organo e al fortepiano e la partecipazione del soprano lettone Marina Rebeka.

Il programma della serata prevede brani sinfonici e arie di Mozart e Händel. Di Mozart saranno eseguite la Sinfonia n. 7 in re magg. K45, completata a Vienna nel gennaio del 1768, la Sinfonia n. 38 in re magg. K504 Di Praga, eseguita per la prima volta nell’omonima città nel gennaio del 1787, e l’Aria da concerto K505 Ch’io mi scordi di te, composta nel dicembre del 1786 per il soprano Nancy Storace. Tra le pagine di Händel saranno eseguite “Ah crudel”, Aria di Armida dall’opera Rinaldo, rappresentata per la prima volta al Queen’s Theatre di Londra nel febbraio del 1711; “Tornami a Vagheggiar”, Aria di Morgana dall’opera Alcina, che debuttò al Convent Garden di Londra nell’aprile del 1735 e, infine, il Concerto per organo e orchestra n. 4, composto a Londra tra il 1735 e il 1736.

Introdotta dal direttore Dantone insieme al critico musicale del Sole 24 Ore Carla Moreni, la Prova sarà l’occasione per ascoltare grande musica, osservare direttamente come viene preparato un concerto sinfonico e, al tempo stesso, sostenere le attività di Pane Quotidiano.

In particolare, i fondi raccolti serviranno a finanziare l’acquisto di un nuovo autoveicolo - un furgone equipaggiato con cella isotermica FRC -20° in regime di temperatura controllata - per trasportare cibo e beni di prima necessità nella due sedi milanesi di viale Toscana e viale Monza dove Pane Quotidiano accoglie e assiste tutti i giorni dalle 2.000 alle 3.000 persone.

Informazioni e prevendita telefonica allo 02 465.467.467 (da lunedì a venerdì - ore 10/13 e 14/17).

Biglietti da 5 a 35 euro - esclusi i diritti di prevendita.

Altre prevendite: www.vivaticket.it e www.geticket.it 

 

La stagione è realizzata anche in collaborazione con il Teatro alla Scala e i media partner Corriere della Sera-ViviMilano e LifeGate Radio. L’azienda Frascold ha offerto il suo sostegno per la Prova Aperta a favore di Pane Quotidiano.

 

Il programma completo dell’iniziativa è disponibile sul sito di Aragorn all’indirizzo

http://www.aragorn.it/uploaded_files/web_contents/Programma_prove_aperte_2013_def.jpg

 

Pane Quotidiano

02 583 104 93

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

PANE QUOTIDIANO

Pane Quotidiano è un’organizzazione laica senza scopo di lucro, nata a Milano nel 1898 grazie a Edoardo Banfi, con lo scopo di assicurare - ogni giorno e gratuitamente - il pane, in quanto elemento base dell’alimentazione, alle fasce più povere della popolazione.

Alla base dell’associazione l’idea, semplice ma rivoluzionaria, che il pane sia un diritto di tutti e pertanto la sua distribuzione gratuita non è un atto di carità ma il gesto che realizza questo diritto.

Nelle due sedi milanesi di viale Monza e viale Toscana i volontari distribuiscono ogni mattina - tranne la domenica e nei giorni in cui non si panifica - pane, latte, riso, pasta e altri alimenti a chi ne ha bisogno, senza alcun tipo di distinzione, come ricorda il motto da oltre 100 anni all’ingresso dell’Associazione: ‘Sorella, fratello…nessuno qui ti domanderà chi sei, né perché hai bisogno, né quali sono le tue opinioni’.

L’affluenza media quotidiana è di circa 2.500/3.000 Ospiti: pensionati per cui il costo della vita è diventato insostenibile, disoccupati che non riescono a rientrare nel mondo del lavoro, uomini e donne venuti a Milano in cerca di migliori opportunità, ma che devono ancora adattarsi alla città.

 

www.panequotidiano.eu

 

OTTAVIO DANTONE, direttore, organo e fortepiano

Diplomato in organo e clavicembalo, si dedica con particolare dedizione allo studio della musica antica, di cui è uno stimato esperto a livello internazionale.

Intraprende giovanissimo la carriera concertistica e presto emerge all’attenzione di critica e pubblico: nel 1986 è il primo italiano premiato al Concorso Internazionale di Bruges, uno dei concorsi di clavicembalo più importanti al mondo. 

Direttore musicale dell’Accademia Bizantina di Ravenna dal 1996, debutta in ambito operistico nel 1999. Da allora, affianca all’attività di solista e camerista quella di direttore d’orchestra. 

Ospite regolare dei più prestigiosi teatri d’opera e dei più importanti Festival internazionali, Ottavio Dantone incide in esclusiva per Decca, sia come solista sia come direttore. Alla Scala ha debuttato nel 2005 dirigendo Rinaldo di Haendel, ed è tornato nel 2009 per Il viaggio a Reims. 

 

MARINA REBEKA, soprano

Rivelazione del Rossini Opera Festival di Pesaro nel 2007, il soprano lettone ottiene la sua consacrazione come uno dei talenti più importanti della sua generazione a livello internazionale grazie al debutto in Moïse et Pharaon al Festival di Salisburgo nel 2009 sotto la direzione di Riccardo Muti. 

Gli acclamati debutti alla Royal Opera House di Londra e alla Deutsche Oper hanno segnato la stagione 2009/10. Nella stagione 2011/12 ha debuttato al Met di New York diretta da James Levine e nel 2012 alla Wiener Staatsoper come Donna Anna. 

Attiva anche in ambito sinfonico, Marina Rebeka ha debuttato con l’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, diretta da Antonio Pappano, con una versione orchestrale della Petite Messe Solennelle di Rossini. 

Alla Scala è stata Contessa di Folleville ne Il viaggio a Reims diretto da Ottavio Dantone nel 2009.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Festival di Cannes

Cannes 71. La relatività dei premi

CANNES (nostro inviato) -  Il festival di Cannes è finito, le palme sono state assegnate. Gli autori che si affacciano alla ribalta identificati. Un festival è sempre un momento importante...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Non solo coaching: Quando guardi ad una situazione a cosa osservi?

Tutti ci siamo trovati in una situazione in cui tutto sembra prendere una direzione chiara a noi stessi, o ad avere una spiegazione per noi logica e ben delineata. In...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Cinema: “Interstellar”, l’amore oltre il tempo e lo spazio

Il film di Christopher Nolan è uno dei classici della fantascienza per l’accuratezza degli effetti speciali, la descrizione di tematiche complesse sui buchi neri e per l’aspetto emotivo della storia

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Opinioni

La Grecia e la sua ammissione tardiva al QE. Due soluzioni possibili

Cominciamo con una precisazione estremamente importante. Il recente annuncio di Mario Draghi riguarda la fine del Quantitative easing da parte della BCE entro la fine di quest’anno. La BCE quindi...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Non solo coaching: Quando guardi ad una situazione a cosa osservi?

Tutti ci siamo trovati in una situazione in cui tutto sembra prendere una direzione chiara a noi stessi, o ad avere una spiegazione per noi logica e ben delineata. In...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Speech Art

Quattro voci e una Biennale. Speciale Speech Art Venezia

Quasi alla fine dell’ultima edizione della Biennale di Venezia, raccogliamo le idee e tentiamo di rispondere a un quesito fondamentale che ci sale alla mente, proprio a partire dalle parole...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077