Giovedì, 26 Giugno 2014 13:42

Reggatta de blanc, l’era dei Police

Scritto da
Rate this item
(1 Vote)

Nel 1979 il gruppo di Sting raggiunge il grande successo internazionale

“Il successo rende necessario un grado di spietatezza. 

Davanti al dilemma di scegliere tra amicizia o successo, 

probabilmente sceglierei il successo”  (Sting)

La scalata al successo

Dalla grande ondata di cambiamento musicale del punk e della new wave, i Police sono stati certamente i migliori, insieme ai Talking Heads, per originalità e ricerca sonora.

Il gruppo di Sting dopo aver inciso il loro album di debutto nel 1978 (che aveva avuto un ottimo riscontro di vendite), erano ancora alla ricerca dell’affermazione internazionale e della maturità artistica.

Dopo aver imposto al resto del trio (Stewart Copeland alle percussioni e Andy Summers alle chitarre) la sua leadership compositiva, Sting, per il secondo album, voleva perfezionare il sound e lo stile del gruppo. Due erano le grandi novità dei Police: la straordinaria e complessa sezione ritmica di Copeland e il raffinato stile chitarristico di Summers, soprattutto nella fase ritmica e armonica.

Con questi presupposti, insieme alla splendida voce di Sting, il gruppo si reca negli studi registrazione Surrey Sound di Londra tra il febbraio e l’agosto del 1979.

L’era del sound Police

La vena compositiva di Sting per il nuovo album è la cifra e la chiave della svolta. Il bassista compone  una serie di classici come “Message in a bottle”, “Walking on the moon” e “Bring on the night”. Si tratta di composizioni di immediato impatto emotivo e ben arrangiate pur nella semplicità di soli tre strumenti: basso, batteria e chitarra. Copeland si rivela come uno dei ‘drummer’ più originali. Il suo stile è un’abile fusione tra elementi rock, reggae e jazz. La chitarra di Andy Summers, quasi mai solista, crea una serie di arpeggi, armonici e accordi inusuali che si fondono perfettamente con la voce di Sting. Il successo di Reggatta de blanc è immediato.

L’album, pubblicato nell’ottobre del 1979, raggiunge il primo posto in Gran Bretagna, Francia, Australia ed Olanda, il terzo posto in Canada, il quarto in Nuova Zelanda e la 25a posizione negli Stati Uniti. Complessivamente vende oltre sette milioni di copie in tutto il mondo. Dopo una serie di concerti in Europa nell’inverno del ’79, i Police, organizzarono il loro primo tour mondiale nel marzo del 1980 che toccò anche paesi esotici come l’Egitto e l’India. Dal vivo il gruppo dimostrò una grande perizia strumentale e una presenza scenica non comune. Tutti i concerti furono sold-out e la critica lodò i Police come il miglior gruppo new wave emergente del 1980. L’obiettivo di Sting di imporre i Police a livello internazionale era stato pienamente raggiunto. La grande popolarità creò tensioni e problemi nella band. La casa discografica A&M Records fece enormi pressioni nei confronti dei tre musicisti per comporre subito un nuovo album. Copeland e Summers non erano così felici dello strapotere compositivo di Sting. Il bassista cercò invece di prendere tempo per preparare il nuovo disco. Il terzo album, agli occhi della critica internazionale era quello della prova del nove: ovvero i Police dovevano dimostrare definitivamente di essere grandi. “Zenyatta Mondatta”, sarà pubblicato in tutto fretta esattamente un anno dopo il capolavoro “Reggatta de blanc”.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Dio è donna

Divinità era donna! Un tuffo nel mito della Grande Madre tra l’immaginario e il reale. L’universo femminile un viaggio alla scoperta dell’altra metà di Dio. C’è stato un mondo diverso dove si venerava la Dea. Ritroviamo la scintilla della divinità...

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

L’artista dei musei

Enrico Meneghelli, The Picture Gallery in the Old Museum, 1879 (Museum of Fine Arts, Boston)  Nato nel 1853, italiano d’origine, Enrico Meneghelli emigrò negli Stati Uniti facendo di Boston e New...

Giulia Maria Wilkins - avatar Giulia Maria Wilkins

Farmaceutica. La filosofia “Lean transformation” è realtà

ITC Farma investe 5 milioni per una produzione di qualità   L’azienda farmaceutica pontina, leader a livello nazionale nel contract manufacturing, ha deciso di investire nel corso del 2020, altri 5...

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]