Domenica, 05 Luglio 2015 12:03

MAXXI. Domenica 5 luglio, ore 20.30 secondo appuntamento con #LIGHT ON

Scritto da

ROMA - Esposto al MAXXI, nella mostra Food dal cucchiaio al mondo, c’è un singolare chiosco mobile bianco, lungo 10 metri, con un lungo tavolo da pranzo sormontato da una tettoia. E’ la White Limousine, il ristorante mobile dello studio giapponese di architettura Atelier Bow-Wow, ispirato ai tipici stand per lo street food, i cosidetti yatai, molto diffusi nelle città giapponesi.

E proprio Yoshiharu Tsukamoto, fondatore con Momoyo Kajima di Atelier Bow-Wow, sarà il protagonsita del secondo incontro del ciclo a cura del MAXXI Architettura e iGuzzini, che si svolgerà al MAXXI domenica 5 luglio, alle ore 20.30 (Piazza del MAXXI | Ingresso libero) e lunedì 6 luglio alle ore 16.00 all’Auditorium iGuzzini a Recanati (ingresso libero)

#Light On prevede incontri con noti architetti e professionisti della progettazione che sperimentano con sguardo contemporaneo e visionario il rapporto tra forma, tecnologia e luce. Dopo quello con Snøhetta, ora sarà la ricerca e il lavoro di Atelier Bow-Wow – che appartiene a una generazione di progettisti famosi pur non essendo “archistar” – ad essere approfondito.

Atelier Bow-Wow è uno studio di architettura con sede a Tokyo, fondato nel 1992 da Yoshiharu Tsukamoto e Momoyo Kajima.

Yoshiharu Tsukamoto è nato nel 1965, ha studiato architettura presso il Tokyo Institute of Technology, e a Parigi presso L'Ecole d'Architecture de Belleville (UP 8). Dal 2000 Tsukamoto è Professore Associato presso il Tokyo Institute of Technology. Momoyo Kaijima è nata a Tokyo nel 1969, ha studiato presso la Facoltà di Scienze dell'Università nazionale delle donne del Giappone e presso l’Eidgenössische Technische Hochschule Zürich (ETH). Dal 2009 è professore associato, presso l'Art and Design School dell'Università di Tsukuba.

Atelier Bow-Wow è stato uno degli studi invitati da Kazuyo Sejima alla Biennale dell’architettura di Venezia.

A distinguerlo dai più prestigiosi studi giapponesi è il profondo lavoro di investigazione che il duo conduce, soprattutto sul paesaggio urbano. una investigazione sulle micro-architetture vernacolari che cerca di dare una logica alla complessità urbana delle metropoli moderne.

Lo studio ha pubblicato le sue indagini nei trattati che compongono Made in Tokyo e Pet Architecture.

Nelle loro architetture, i Bow-Wow cercano di mettere in pratica principi tratti da esempi esistenti, alterandoli in modo da creare una nuova realtà.

Grande importanza assume l’uso dello spazio e la sua condivisione e occupazione. Nell’edilizia privata , le proposte prevedono una abolizione di tutte le partizioni per creare uno spazio continuo ma organizzato e le scale e i pianerottoli vengono usati per enfatizzare questa continuità:

“Instead of making a strong partition between rooms we use the sense of occupancy to give a subtle articulation in the continuous space. So as you walk around you encounter different types of occupancy. This is interesting, because it means we need the help of the users to achieve our intentions.”

Lectures internazionali di architettura tra Roma e Recanati

a cura di MAXXI Architettura e iGuzzini

Incontro con Yoshiharu Tsukamoto / Atelier Bow-Wow

introducono Margherita Guccione | Direttore MAXXI Architettura e Pippo Ciorra | Senior curator MAXXI Architettura

Piazza del MAXXI | INGRESSO LIBERO FINO A ESAURIMENTO POSTI

www.fondazionemaxxi.it | www.iGuzzini.it

Sono previsti crediti formativi e professionali. Per informazioni: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

Poesia

Voyerismo e Solitudine

Nel 2014 a Mosca, Serghiei Kirillov, un giovane operaio, si suicida in diretta Skype mentre gli altri utenti lo incitano a compiere il gesto.

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Innamorarsi del diavolo

Aborro i tratti di penna… che attingono alle viscere dell’inferno.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

Pazzie d’amore

Nel 1978 Claudio Scimone e i Solisti veneti presentarono a Verona, in occasione del trecentenario della nascita di Antonio Vivaldi, l’Orlando Furioso con un cast eccezionale.Tre dischi che fecero storia...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Festival di Cannes

Cannes 71. La relatività dei premi

CANNES (nostro inviato) -  Il festival di Cannes è finito, le palme sono state assegnate. Gli autori che si affacciano alla ribalta identificati. Un festival è sempre un momento importante...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Donna: sinonimo di genio e creatività

Non solo Rita Levi di Montalcini o Frida Kahlo, scienziate di fama o celebri artiste:ci sono donne altrettanto geniali ma meno conosciute alle quali dobbiamo comunque  grazie, a cominciare da...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Terzo Congresso Nazionale ISCCA: "THE FUTURE FLOWS"

Il terzo Congresso Nazionale dell’ISCCA (Società Italiana per l’Analisi Citometrica Cellulare) sarà ospitato quest’anno a novembre nella splendida cornice romana, nel centralissimo quartiere Prati, a pochi passi dalla Città del...

Greta Crea - avatar Greta Crea

Speech Art

Quattro voci e una Biennale. Speciale Speech Art Venezia

Quasi alla fine dell’ultima edizione della Biennale di Venezia, raccogliamo le idee e tentiamo di rispondere a un quesito fondamentale che ci sale alla mente, proprio a partire dalle parole...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077