Venerdì, 11 Settembre 2015 16:40

Venezia 72. “Tempête” in concorso Orizzonti. Recensione

Scritto da

LIDO DI VENEZIA –  In una suggestiva e spoglia Francia, lungo il mare, dove la gente vive semplicemente, Dominique è un pescatore di trentotto anni con due figli adolescenti, Mailys e Matteo, che hanno scelto di abitare con lui, quando il padre, un anno prima, ha rotto con la loro mamma.

In ragione del suo lavoro, che svolge con passione, Dominique è lontano dalla famiglia per molti mesi all’anno. Mailys la figlia sedicenne, un giorno scopre di essere incinta: la sua è una gravidanza non facile,  che presenta problemi di salute per il nascituro, senza contare la  giovanissima età. Proprio in un momento in cui i marosi della vita si alzano,  Dominique rischia di perdere la custodia dei ragazzi perché la sua ex moglie, sfruttando le sue assenze sul lavoro, cerca di fargli revocare la custodia dei figli. Dominique è  dilaniato tra l’irresistibile richiamo del mare e l’amore per la prole, tenta di salvare il salvabile progettando di acquistare una barca sulla quale lavorare con il figlio, la figlia abortisce e non gli parla più perché il padre non gli era accanto…

Samuel Collardey, avvalendosi di una famiglia di attori non professionisti, è capace di dirigerli con sensibilità e maestria riuscendo appieno a raffigurare una vera tempesta della vita. I personaggi vengono ritratti nel quotidiano, con un tocco documentaristico che non disturba ma conferisce autenticità alla storia e svela sfaccettature emotive che coinvolgono.  Il protagonista, Dominique Leborne,  che di mestiere fa il pescatore, dà al film una  marcia in più. “Tempête” è stato salutato dalla stampa come una tra le  sorprese della settantaduesima mostra.

Il quarantenne Samuel Collardey, con il film realizzato alla fine degli studi “Du soleil en hiver” ha ricevuto numerosi premi: il SACD nella Quinzaine des Rèalisateurs al Festival di Cannes e il premio speciale della giuria Clermont-Ferrand. Il suo primo lungometraggio , uscito nel 2008, “L’Apprenti”  è  stato insignito a Venezia del premio della settimana della critica, nonché del Luois Delluc per la migliore opera prima.

Titolo originale: Tempête

Nazione: France

Anno: 2015

Genere: Drammatico

Durata: 89’

Regia: Samuel Collardey

Cast: Dominique Leborne, Matteo Leborne, Mailys Leborne

Produzione: Geko Films, France 3 Cinéma

Distribuzione: Bac Films

Data di uscita: Mostra del Cinema 2015

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

La cultura dentro e fuori l’Accademia. Intervista a Julia Draganović

Abbiamo incontrato la neodirettrice di Villa Massimo, Accademia tedesca a Roma. Con lei abbiamo parlato di promozione culturale, del senso della Istituzione che guida e di come la cultura sia...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]