Mercoledì, 27 Aprile 2016 17:44

Venezia 73. Sam Mendes presiede la giuria internazionale

Scritto da

VENEZIA - Sarà il regista britannico Sam Mendes (American BeautyEra mio padreSkyfall, Spectre) a presiedere la Giuria internazionale del Concorso della 73.

Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (31 agosto – 10 settembre 2016), che assegnerà il Leone d’oro per il miglior film e gli altri premi ufficiali. La decisione è stata presa dal Cda della Biennale di Venezia presieduto da Paolo Baratta, su proposta del Direttore della Mostra Alberto Barbera.

Sam Mendes, che ha esordito nel 1988 come regista di teatro, si è imposto sin dal suo debutto come una delle figure di maggior spicco nel panorama teatrale anglosassone, vincendo numerosi premi. In seguito si è affermato come regista cinematografico tra i più apprezzati degli ultimi anni. Il suo esordio dietro la macchina da presa è stato folgorante: nel 2000 American Beauty vinse cinque Oscar, tra cui quelli per la miglior regia e il miglior film. Ha poi diretto Era mio padre, presentato in Concorso alla Mostra di Venezia nel 2002. Da allora, Sam Mendes ha continuato a frequentare alternativamente i palcoscenici londinesi e i set di film hollywoodiani, sino allo straordinario successo mondiale del 23° titolo della serie di James Bond, Skyfall, confermato dal successivo Spectre.

“La sua vocazione per un teatro e un cinema personali – ha dichiarato il direttore della Mostra Alberto Barbera – unita alla ricerca di modalità di comunicazione con porzioni sempre più ampie di spettatori, trova in Sam Mendesuna sintesi particolarmente efficace e convincente. Le sue messe in scena, che siano destinate alle tavole dei teatri o al buio delle sale cinematografiche, hanno il merito di saper conciliare le aspettative dei critici più esigenti con i gusti di un pubblico vastissimo, che sembra non conoscere confini geografici e  culturali”.

“E’ un onore essere stato chiamato da Alberto a guidare la Giuria internazionale di Venezia 73 – ha dichiarato Sam Mendes – Ho sempre avuto un forte legame con Venezia. Da studente ho lavorato per tre mesi alla Peggy Guggenheim Collection nel lontano 1984, e il mio più bel ricordo di un festival è il lancio di Era mio padre a Venezia nel 2002. Sono felicissimo di tornare al Lido quest’anno per dare il benvenuto a tanti talenti del cinema internazionale”.

Nella serata conclusiva della prossima 73. Mostra (10 settembre 2016), la Giuria internazionale di Venezia 73, presieduta da Sam Mendes e complessivamente composta da 9 personalità del cinema e della cultura di diversi Paesi, assegnerà ai lungometraggi in Concorso i seguenti premi ufficiali:

        Leone d'Oro per il miglior film

        Gran Premio della Giuria

        Premio per la migliore regia

        Coppa Volpi per la migliore interpretazione maschile

        Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile

        Premio per la migliore sceneggiatura

        Premio Speciale della Giuria

        Premio Marcello Mastroianni a un giovane attore o attrice emergente

Sam Mendes (Reading, Inghilterra, 1965) ha diretto nel 1999 il suo primo film, American Beauty, che nel 2000 ha vinto cinque Oscar (tra cui miglior regia e miglior film), nonché il Golden Globe e il Directors’ Guild Award. Ha quindi diretto: Era mio padre (2002) con Tom Hanks, Paul Newman e Jude Law, che ha debuttato alla Mostra di Venezia e ha vinto l’Oscar per la migliore fotografia; Jarhead (2005) con Jake Gyllenhaal e Jamie Foxx; Revolutionary Road(2008) con Leonardo DiCaprio e Kate Winslet; American Life (2009); Skyfall (2012), vincitore di due Oscar e due BAFTA; e Spectre (2015) con Daniel Craig.

L’attività di Sam Mendes nella regia teatrale copre 25 anni. All’età di 24 anni è diventato il primo direttore artistico del Minerva Theatre a Chichester in Inghilterra. A 27 anni ha fondato il Donmar Warehouse a Londra, che ha guidato per dieci anni, e dove ha messo in scena molti spettacoli, tra cui AssassinsTranslationsGlengarry Glen RossCompanyThe Glass MenagerieHabeas CorpusZio Vania e La dodicesima notte. Oggi il Donmar Warehouse è uno dei principali teatri al mondo.

Mendes ha quindi diretto: per la Royal Shakespeare Company, Troilo e Cressida con Ralph Fiennes, Riccardo IIILa tempesta e The Alchemist; per il National Theatre, The Sea con Judi Dench, The Birthday PartyThe Rise and Fall of Little VoiceOtello e Re Lear; nel West End,The Cherry OrchardLondon AssuranceKean, e Charlie e la fabbrica del cioccolato; a Broadway, Cabaret con Natasha Richardson e Alan Cumming, The Blue Room con Nicole Kidman,Gypsy, e The Vertical Hour con Julianne Moore.

Nel 2009 Mendes ha fondato il Bridge Project, una compagnia teatrale fra Europa e America, per la quale ha messo in scena Il racconto d’inverno con Ethan Hawke, The Cherry OrchardLa tempestaCome vi piace e Riccardo III con Kevin Spacey.

Fra i suoi numerosi premi ottenuti, si possono ricordare: tre Olivier Awards, tre Tony Awards, l’Evening Standard Award, tre Critics’ Choice Awards, cinque Empire Awards, il BAFTA John Schlesinger Award e l’Hamburg Shakespeare Prize.

Nel 2003 ha fondato la Neal Street Productions, che ha prodotto tre serie televisive vincitrici del BAFTA - Penny DreadfulCall the Midwife e The Hollow Crown – insieme a molti altri film e spettacoli.

Ha vinto inoltre un CBE (Commander of the Most Excellent Order of the British Empire) nel 2000 e il premio alla carriera della Directors’ Guild nel 2005.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Il passato è nei sogni

Il passato non passa ci si inciampa sempre.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

La cultura dentro e fuori l’Accademia. Intervista a Julia Draganović

Abbiamo incontrato la neodirettrice di Villa Massimo, Accademia tedesca a Roma. Con lei abbiamo parlato di promozione culturale, del senso della Istituzione che guida e di come la cultura sia...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]