Lunedì, 22 Agosto 2016 09:52

Venezia 73. The Story of Christ, primo lungometraggio mai realizzato in Realtà virtuale

Scritto da

VENEZIA - Sarà presentata in prima mondiale alla 73. Mostra di Venezia una speciale anticipazione (40’) di Jesus  VR – The Story of Christ, primo lungometraggio mai realizzato in Realtà virtuale, la nuova esperienza immersiva che sta rivoluzionando il mondo della visione. Il film, che avrà una durata finale di 90’, è prodotto da AUTUMN™ VR Inc. e VRWERX, LLC.

Per quattro giorni, dall’1  al 4 settembre, tutti gli accreditati della Mostra di Venezia potranno sperimentare questa tecnologia applicata all’anticipazione di Jesus  VR – The Story of Christ, sia per un tempo limitato, sia integralmente. La proiezione si terrà n el nuovo VR Theater, allestito alsecondo piano del Casinò e attrezzato con  50 VR Head Gears per la visione individuale su sedie rotanti a 360°.

               

“Siamo particolarmente lieti dell’opportunità di presentare il primo lungometraggio al mondo interamente realizzato in Virtual Reality – ha dichiarato il Direttore della Mostra Alberto Barbera – Jesus VR servirà a dimostrare le potenzialità narrative e spettacolari della nuova tecnologia, sinora limitata a filmati di breve durata. Il fatto assume particolare valore nell’anno in cui anche  il rinnovato mercato del film, ora Venice Production Bridge, presenta 6 progetti di VR fra le 40 proposte di prodotti audiovisivi in cerca di finanziamenti, insieme a film, documentari, serie TV e web series. Un segno dell’attenzione che la Mostra di Venezia riserva ai grandi mutamenti che stanno contribuendo a ridefinire l’orizzonte della produzione di immagini in movimento.”

La Realtà virtuale è un nuovo, dirompente mezzo espressivo che sta ridefinendo i modelli del cinema e dell’industria dei media, e che può offrire nuove possibilità creative a registi e artisti per raccontare nuove storie ed esplorare inediti linguaggi.

            Jesus  VR – The Story of Christ intende mostrare e raccontare da vicino, tornando indietro di 2000 anni e in una maniera mai vista, la storia di Gesù Cristo, dalla nascita alla resurrezione, dal battesimo ai primi miracoli fino alle ultime ore della crocifissione.

            Jesus  VR – The Story of Christ è stato girato interamente a Matera in 4K 360° con una troupe tutta italiana. E’ il primo e il più ambizioso lungometraggio in Realtà virtuale mai prodotto, e ha coinvolto la più grande troupe tecnica di sempre per una produzione in Realtà virtuale, con più di cento componenti e centinaia di collaboratori.

 

            Enzo Sisti è il produttore esecutivo di Jesus  VR – The Story of Christ, già produttore esecutivo di La passione di Cristo (2004). Il consulente religioso è Padre William Fulco, già consulente per La passione di Cristo.

 

Jesus  VR – The Story of Christ è diretto e prodotto da David Hansen con i suoi partner Johnny Mac attraverso la Autumn™ VR  e la VRWERX diAlex Barder e Russell Naftal.

“Siamo onorati di aver girato questo film innovativo interamente in Italia con una troupe per lo più italiana” -  ha dichiarato il produttore esecutivoEnrico Sisti - “E’ fantastico che il primo luogo dove lo presentiamo sia la favolosa Mostra del Cinema di Venezia”.

Jesus  VR – The Story of Christ sarà disponibile a Natale sulle principali piattaforme di Realtà virtuale, incluse Google Cardboard, Samsung Gear, Oculus Rift, PlayStation VR e HTC VIVE.

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

Buonanotte Mondo

Allontanare i pensieri 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

Romanzi e racconti

Procida, terra e mare. La storia di Gioconda

Procida, terra e mare. La storia di Gioconda

Gioconda guarda il mare. Dietro di sé la porta verde di casa, a sinistra il sentiero che porta al faro e agli orti, a destra la via che va al...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

LAB.jpg

ITC.jpg

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Cannes 73. La giovane selezione della Cinéfondation

Cannes 73. La giovane selezione della Cinéfondation

CANNES - Lo sfortunato Festival del cinema di Cannes, una delle manifestazioni internazionali più importanti che ha pagato duramente le interferenze del coronavirus,  presenta la selezione Cinéfondation del 2020, ovvero...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Da Cardito nella Terra dei Fuochi un'artista unica che utilizza intense dinamiche cromatiche per intraprendere un profondo scavo psicologico

Alessandro Spadoni - avatar Alessandro Spadoni

Quando il laboratorio scientifico diventa "l'armeria del commerciale"

Quando il laboratorio scientifico diventa "l'armeria del commerciale"

Intervista a Serlio Selli, direttore del laboratorio di Cromatos, l'azienda che colora il nostro vivere quotidiano 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Sport

Serie A: si riparte tra tamponi, contagi e la massima imprevedibilità

Serie A: si riparte tra tamponi, contagi e la massima imprevedibilità

Quarantotto giorni: è questo l’arco temporale che è passato dalla fine della scorsa stagione e l’inizio della prossima, ormai praticamente alle porte.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]