Mercoledì, 14 Giugno 2017 16:28

Alla Camera risuona “Roma nun fa la stupida stasera”…

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA - E’ un avvenimento, il risuonare di “Roma nun fa la stupida stasera” per i paludati corridoi di Montecitorio, lungo i quali si sorride per l’atipica situazione, ma è accaduto nel centenario della nascita di Armando Trovajoli.

Nella sala della Regina ci sono un pianoforte a coda e un improvvisato palco con Enrico Pieranunzi, Serena Autieri, Pippo Baudo, Enrico Montesano. E a introdurli il Vicepresidente della Camera Luigi Di Maio, che ha voluto questa festa musicale dove è rimasto tutto il tempo. In prima fila oltre a Fabrizio Frizzi e Renato Balestra, la moglie di Armando Trovajoli, Maria Paola Sapienza, elegante signora bionda. La sala della Regina è affollata per l’occasione. Luigi Di Maio, con un sorriso da far invidia alle réclames del dentifricio, ringrazia Pippo Baudo "protagonista indiscusso della televisione e scopritore di talenti" e, sottolinea alludendo a Beppe Grillo, “uno di questi lo conosco molto bene”. E di rimando Pippo Baudo: “Io però l’ho conosciuto solo come comico…”.

Sotto altissimi soffitti e grandi lampadari spicca il contrasto tra l’ambiente sontuoso e la verve popolare di Enrico Montesano, che tra aneddoti e battute ricorda Trovajoli, facendone un ritratto pregno di quella semplicità che è difficile a farsi.  Poi Montesano veste i panni di Rugantino e duetta con Serena Autieri, la quale ha da poco ricordato la sua ansia di principiante ai tempi in cui incontrò per la prima volta il Maestro e la sua signora. Ascoltiamo anche il successo internazionale di Trovajoli Che m'è mparato a ffà, lanciato e inciso in disco da Sophia Loren nel 1956.  

Scopriamo un lato meno conosciuto dell’artista: il suo impegno nel jazz, per il quale fu scelto a rappresentare l’Italia al Festival du jazz de Paris. Mentre su uno schermo scorrono spezzoni del film “La ciociara”, che De Sica trasse dal romanzo di Moravia, riascoltiamo il compositore per il cinema: nel repertorio delle colonne sonore, oltre a De Sica, Trovajoli collaborò con registi come Marco VicarioDino RisiLuigi Magni ed Ettore Scola, del quale ha musicato in pratica l'intera filmografia. Celeberrimi i suoi successi nelle commedie “Ciao Rudy” e “Aggiungi un posto a tavola”. Al Pianoforte Enrico Pieranunzi ci riporta a un passato rimasto nella forza delle melodie. Nel palazzo del potere che quasi mai regala gloria come ad alcuni artisti, Armando Trovajoli, nato a Roma nel 1917, suona ancora.

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Festival di Cannes

Cannes 71. La relatività dei premi

CANNES (nostro inviato) -  Il festival di Cannes è finito, le palme sono state assegnate. Gli autori che si affacciano alla ribalta identificati. Un festival è sempre un momento importante...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Non solo coaching: siamo ciò che impariamo?

Durante il percorso della vita accumuliamo esperienze, che vanno a riempire le pagine della nostra conoscenza. Fin dalla nascita, ma anche nel grembo materno, inizia il nostro percorso, che ci...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Cinema: “Interstellar”, l’amore oltre il tempo e lo spazio

Il film di Christopher Nolan è uno dei classici della fantascienza per l’accuratezza degli effetti speciali, la descrizione di tematiche complesse sui buchi neri e per l’aspetto emotivo della storia

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Opinioni

Non solo coaching: siamo ciò che impariamo?

Durante il percorso della vita accumuliamo esperienze, che vanno a riempire le pagine della nostra conoscenza. Fin dalla nascita, ma anche nel grembo materno, inizia il nostro percorso, che ci...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La plastica: arte per i Beni Culturali

La plastica, uno dei flagelli del nostro tempo, merita di essere vista anche dall’altra parte della medaglia. Gli oggetti di plastica finalizzati al benessere dell’umanità sono innumerevoli, come pure i...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Speech Art

Quattro voci e una Biennale. Speciale Speech Art Venezia

Quasi alla fine dell’ultima edizione della Biennale di Venezia, raccogliamo le idee e tentiamo di rispondere a un quesito fondamentale che ci sale alla mente, proprio a partire dalle parole...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077