Martedì, 12 Giugno 2018 10:44

Giovanni Allevi in “Equilibrium – The film concert”

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

In un film evento il concerto sinfonico della premiere mondiale di “Equilibrium”, l’ultima opera del Maestro Allevi. Dal 18 al 20 giugno in più di 150 sale cinematografiche in tutta Italia

Sulla scia di uno dei filoni cinematografici più rappresentativi degli ultimi anni, dal 18 al 20 giugno sarà al cinema “Equilibrium – The Film Concert”l’emozionante film evento che racconta, attraverso musica, pensieri e riflessioni filosofiche dell’artista Giovanni Allevi, la nascita dell'ultima opera sinfonica di uno dei compositori italiani contemporanei più amati nel mondo.Opera prima del regista Fabrizio Cavada, il film sarà dal 18 giugno in più di 150 sale in tutta Italia, distribuito da NewGold Film e Duemilauno Distribuzione, prodotto da Bizart.

Dall’ispirazione iniziale, fino all’incontro con le emozioni del pubblico, “Equilibrium – The Film Concert" racconta in maniera intima e immersiva – grazie anche ad immagini inedite e di backstage - la première dell’opera tenutasi al Teatro dal Verme di Milano; una performance live che viene arricchita con riprese in esterna del compositore, momenti catturati per le vie della città e interviste agli altri ospiti del concerto. Protagonisti del film, insieme a Giovanni Allevi, sono infatti gli artisti internazionali Jeffrey Biegel e Jeffrey Reed, già interpreti del suo Concerto n°1 per pianoforte e orchestra durante la prima mondiale negli Stati Uniti, qui accompagnati dai professori dell’Orchestra Sinfonica Italiana.

“EQUILIBRIUM” può essere definito l'album della maturità di Giovanni Allevi, in cui il compositore raggiunge un punto di incontro tra le sue due anime opposte: quella rock e ribelle e quella accademica e perfezionista. Il tour che ne è seguito ha celebrato il tutto esaurito in ogni teatro e nel contempo la poetica artistica alla base della creazione musicale ha trovato espressione nel suo recentissimo libro, "L'equilibrio della lucertola" (Solferino), accolto dalla critica e dal pubblico con grande entusiasmo.

Musica, immagini e parole dell'artista ruotano intorno a quello che è divenuto un concept ineludibile della nostra società: la ricerca dell'equilibrio, che il musicista filosofo approfondisce con la sua sensibilità e la sua conoscenza, trasformandosi in un novelloMaître à penser.

Il film, realizzato con 8 camere 4k, offre allo spettatore inquadrature e dettagli spettacolari. Creatività e qualità tecnica si uniscono in un film evento unico e irripetibile che rivela ancora una volta, in un’ora di grande musica e forti emozioni, il talento e il carisma di Giovanni Allevi, il compositore, pianista e direttore d’orchestra italiano che ha cambiato il volto della musica classica contemporanea.

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

300x300.gif

300x300_canaletto_2.jpg

 

 

300x300.gif

Festival di Cannes

Cannes 71. La relatività dei premi

CANNES (nostro inviato) -  Il festival di Cannes è finito, le palme sono state assegnate. Gli autori che si affacciano alla ribalta identificati. Un festival è sempre un momento importante...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Il coaching per le aziende

Il Coaching per le organizzazioni è uno strumento che favorisce lo sviluppo e accelera i processi di cambiamento rivolti al miglioramento delle attività aziendali.

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

La chimica è ovunque. E resiste anche alla crisi

La filiera chimica, con il motore della ricerca e dello sviluppo perennemente acceso, non trasferisce solo prodotti ma anche tecnologia e innovazione, aumentando la competitività dei settori a cui sono...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Cambia il clima e l’alimentazione. Ecco cosa mangeremo nel futuro

Il clima sta mutando. La Terra si fa sempre più affollata. E con una popolazione globale che supererà i nove miliardi e mezzo di esseri umani entro il 2050, anche...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Speech Art

Quattro voci e una Biennale. Speciale Speech Art Venezia

Quasi alla fine dell’ultima edizione della Biennale di Venezia, raccogliamo le idee e tentiamo di rispondere a un quesito fondamentale che ci sale alla mente, proprio a partire dalle parole...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077