Venerdì, 07 Settembre 2018 10:29

Venezia Classici 75. Il posto, omaggio a Ermanno Olmi

Scritto da

Ermanno Olmi, che si è spento il  7 maggio scorso all’età di 87 anni,  ne aveva trenta quando diresse il suo secondo film, Il posto, che nel 1961 vinse alla Mostra  di Venezia il premio della critica. Il film del debutto, Il tempo si è fermato, è di due anni prima e descrive l’amicizia fra uno studente e il guardiano di una diga.  

La diga era della Edison Volta, la società dove Olmi giovanissimo era stato fattorino e dove in seguito avrebbe ambientato alcuni suoi film.Il posto è fra i film italiani che la Mostra di Venezia di quest’anno presenta nella rassegna dei migliori restauri degli ultimi dodici mesi. Restaurato dalla Cineteca di Bologna con la collaborazione della Titanus, il film è tornato in circolazione sui preziosi circuiti battuti dai cinefili  più esigenti.

E’  la storia di un giovane che nella Milano degli anni Sessanta affronta una selezione  per trovare lavoro presso una grande azienda. Alcune scene sono girate negli uffici della  Edison, dove Olmi aveva realizzato alcuni documentari  industriali che sono stati la sua preziosa gavetta.  E’ l’allora indiscusso mito del posto fisso che Olmi descrive con i toni delicati che sono una cifra di tutto il suo cinema. Durante la prova, il protagonista conosce una ragazza: sono attori non professionisti, lui è  Sandro Panseri, lei si chiama Loredana Detto e qualche anno più tardi sarebbe diventata la moglie di Olmi. Fra gli esaminatori c’è, in una delle sue rare apparizioni sullo schermo,  l’amico del regista Tullio Kezich  già allora frequentatore di set cinematografici e che sarebbe diventato uno fra i più autorevoli critici cinematografici,  in ultimo del Corriere della sera. Da sensibile documentarista, Olmi mostra in una scena piazza San Babila  sventrata dagli scavi della metropolitana milanese.

A chi apprezza il cinema di Olmi, questo suo secondo film è davvero  significativo perché preannuncia uno stile narrativo che solo un grande regista come lui può vantare e che ha caratterizzato tutta la sua ampia produzione di qualità.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

La cultura dentro e fuori l’Accademia. Intervista a Julia Draganović

Abbiamo incontrato la neodirettrice di Villa Massimo, Accademia tedesca a Roma. Con lei abbiamo parlato di promozione culturale, del senso della Istituzione che guida e di come la cultura sia...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]