Lunedì, 07 Settembre 2020 09:01

Venezia 77. Giornate degli Autori. “Residue” di Merawi Gerima, in un acerbo debutto un’eco di Black lives matter

Scritto da

Dopo aver trascorso un lungo periodo in California Jay, uno studente di colore,  torna a Washinton  D. C, a Q. strett, dai suoi.

Con l’intenzione di girare un film va alla ricerca delle sue origini.  Il quartiere dove ha vissuto da bambino  è stato ristrutturato  e si  è trasformato, con conseguente cambiamento della composizione sociale. Adesso, oltre agli afroamericani, vi abitano dei bianchi.  Jay però è intenzionato a ritrovare le tracce di un passato, che non riconosce più.  Demetrius, il suo migliore amico d’infanzia, non è lì e nessuno vuole dirgli dove sia : molti hanno paura che le sue domande nascondano una curiosità poliziesca. Jay comprende di essere diventato un estraneo e per sfuggire il senso di solitudine e frustrazione fa visita al suo ultimo amico, Dion, in carcere. Incontro che gli lascia dentro ulteriore impotenza. Poi, anche Jay, per un banale diverbio, rischia di essere risucchiato in questa deriva … 

Merawi Gerima, regista al suo debutto con Residue, ci spiega: “Ogni volta che torno nel mio vecchio quartiere, un altro amico d’infanzia se ne è andato, è scomparso, è in carcere o è stato ucciso. Un quartiere vivace che nel corso del tempo è stato annientato dallo spaccio di droghe, dai disinvestimenti e dagli eccessi della polizia. Ora, a parte le poche famiglie sopravvissute, non troverai alcuna traccia della nostra esistenza. Il quartiere è stato raso al suolo. Si ha come l’impressione che la nuova e luccicante comunità abiti là da sempre, come se quel luogo non sia stato costruito sulle nostre ossa. Residue è il mio tentativo, con le parole di Dominique Christina, di “rimpolpare quelle ossa”.

Merawi Gerima è nato a Washington.  Origine che ha caratterizzato il suo lavoro. Residue è il frutto di un’impresa collettiva, resa possibile dallo sforzo di quelle stesse persone che il film tenta di rappresentare. Un esperimento interessante ma ancora acerbo, le cui dissolvenze e sfocate pennellate con quadri impressionistici, senza un filo narrativo ben definito, possono far perdere allo spettatore l’orientamento. Tuttavia, lo spunto è sociologicamente importante, soprattutto in questo particolare momento della storia dell’America. L’ amico Demetrius che il protagonista non riesce a trovare può associarsi alla scomparsa di una vita nera che non è riuscita a contare, Merawi Gerima porta così a Venezia un’eco di Black lives Matter.

Residue

Regia Merawi Gerima - Sceneggiatura Merawi Gerima - Durata 90′ - Paesi Stati Uniti 

Interpreti Obinna Nwachukwu [Jay], Dennis Lindsey [Delonte], Taline Stewart [Blue], Derron Scott [Mike], Jacari Dye [Jay, giovane, Julian Selman [Demetrius, giovane], Melody Tally [Lavonne], Ramon Thompson [Reggie]

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

Ragazza di vita

Bellissima...  abitava nel suo corpo puro ma in egual tempo ingombrante nella sua sensuale pienezza. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

Romanzi e racconti

Procida, terra e mare. La storia di Gioconda

Procida, terra e mare. La storia di Gioconda

Gioconda guarda il mare. Dietro di sé la porta verde di casa, a sinistra il sentiero che porta al faro e agli orti, a destra la via che va al...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

LAB.jpg

ITC.jpg

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Cannes 77. Tutti premi della Cinéfondation

Cannes 77. Tutti premi della Cinéfondation

La giuria dei cortometraggi e della Cinéfondation composta da Damien Bonnard, Rachid Bouchareb, Claire Burger, Charles Gillibert, Dea Kulumbegashvili et Céline Sallette,  ha assegnato sulla scena del Grand Théâtre Lumière...

Redazione - avatar Redazione

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Ne…

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Nervi in Vaticano

Il Covis19 si sta impossessando di tutto, in tutto il mondo. Disneyland, tempio del divertimento, chiuso da tempo per evitare assembramenti, è diventato un “centro covid”, dove al posto dei...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Le cellule cancerose sarebbero in grado di proteggersi in una sorta di letergo, quando sono minacciati dal trattamento chemioterapico. E' quanto emerso in una ricerca apparsa sulla rivista scientifica Cell. 

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Sport

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma stanno dimostrando di poter essere grandi protagoniste sia in Italia che in Europa.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]