Mercoledì, 14 Settembre 2011 14:52

Venezia 68. “Carnage”di Roman Polanski, al di là della quotidiana ipocrisia. Recensione. Trailer

Scritto da

Carneficina. Il titolo farebbe pensare a un noir del vecchio Polanski, di quello di Rosemary’s babe o dell’Inquilino del terzo piano, e invece nasconde un dramma comico, una satira amara, che il regista polacco ha ripreso dall’omonima e brillante pièce teatrale di Yasmina Reza.

Due coppie di coniugi si incontrano per riconciliarsi dopo una lite tra i rispettivi figli, sfociata in aggressione fisica. La prima, interpretata da Kate Winslet e Christoph Waltz, si presenta come la classica famiglia educata, realizzata economicamente e di alto livello sociale, lei nel ruolo di broker finanziario e madre irreprensibile, lui in quello del marito responsabile e cinico avvocato di un’azienda farmaceutica. Ad ispirarli è una morale borghese e perbenista di una città occidentale come New York, la stessa morale che anima i genitori del ragazzo ferito, lei premurosa attivista e terzomondista resa magistralmente dalla splendida Jodie Foster, lui insensibile commerciante di articoli per la casa, interpretato da John Reilly.

Quello che all’inizio si presentava come un incontro formale, che vedeva ognuno ingessato nel proprio ruolo, quasi a toccare il ridicolo, si trasforma ben presto in una miscela esplosiva, in cui, cadute le maschere, emergono le frustrazioni di ciascuno e si può scorgere la vera natura umana.
Un dialogo a quattro, sempre sul punto di essere interrotto dall’uscita di scena di una coppia, ma che alla fine continua, in una spirale di isteria che non tralascia momenti di forte comicità. Un’indagine psicologica che esplora i modelli educativi dei genitori, l’ipocrisia nella società, ma anche tra marito e moglie che non riescono a comunicare veramente nel quotidiano. Non va tralasciato il ruolo del whisky che poco a poco rivela i personaggi per quello che realmente sono, in vino veritas.

“Siamo nel tempi del Dio della carneficina che governa senza rivali dalla notte dei tempi”, afferma il cinico avvocato Christoph Waltz in una battuta di satira involontaria. Tra lezioni di moralità, problemi di coppia e un passato discutibile per tutti, si avvia un’interessante indagine sulla colpa: chi ha sbagliato veramente? C’è qualcuno a cui può essere attribuita la colpa? Sono le domande di fondo che non trovano risposta.

Girato in tempo reale, in un unico ambiente - l’appartamento dei genitori del ragazzo ferito - il film di Polanski è riuscito nell’impresa di trasporre un pezzo concepito per il palcoscenico al grande schermo. Un’opera a cui il cinema non è abituato e che forse anche per questo non ha ottenuto alcun premio a Venezia.


Carnage
(Carnage, 2012, Francia, Germania, Polonia, Spagna)
·    Regia: Roman Polanski
·    Con: Kate Winslet, Christoph Waltz, Jodie Foster, John C Reilly
·    Distributori: Medusa
·    Genere: Commedia, Drammatico
·    Data di uscita: 16-09-2011

 


Trailer fornito da Filmtrailer.com

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Sport

Il punto della situazione dopo le prime giornate per il campionato di serie A

Le prime giornate di campionato ci mostrano quali sono state le squadre che si sono comportate meglio, sia per qualità di gioco, sia per capacità di rimonta e di portare...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]