Venerdì, 09 Marzo 2012 00:05

Le chiavi di Lolita, la storia di un'amicizia senza pregiudizi

Scritto da

ROMA - Con le lacrime agli occhi Lilian strinse al petto quella piccola chiave e sorrise. Lei era l'unica al mondo ad avere accesso al giardino che conteneva i fiori più straordinari del pianeta (...) Era entrata nella porta del cuore della donna che le aveva donato la più grande delle gioie possibili, e con le chiavi di Lolita finalmente spalancò quel giardino colmo d'amore.


Dopo il successo del suo romanzo d'esordio, Lacrime di Gioia, Valentina Papa torna nelle librerie con "Le chiavi di Lolita", edito da Zerounoundici. Il talento espressivo di questa giovane autrice, salernitana di nascita e milanese d'adozione, non delude le aspettative e trova conferma in un intreccio narrativo che vede ancora una volta protagonista l'universo femminile, con le sue contraddizioni e la sua forza inaspettata.

Jameela e Lilian, ovvero l'amicizia al di là di ogni stereotipo e pregiudizio. Gli occhi azzurri di Lilian, giovane adolescente con un passato doloroso e un segreto nell'animo, incontrano il riflesso color nocciola dello sguardo di Jameela, un corpo da femme fatale abbigliato di lustrini e paillettes. Un sorriso perfetto e ammaliante, il suo, che nasconde un passato misterioso, un lavoro che non si può dire, un locale che per molti è solo un luogo di perdizione. Una panchina fa da sfondo al loro primo incontro, casuale e imprevisto, come spesso accade nella vita. Ed è così che, quelle che sembrano inconciliabili differenze, pian piano risulteranno essere inaspettati punti in comune. Entrambe custodi di un dolore, entrambe alla ricerca dell'amore, entrambe desiderose di essere il meglio l'una per l'altra. Un'amicizia che sboccia in un pomeriggio come tanti, tra due microcosmi vicini eppure lontanissimi. Ancora adolescente Lilian, anche se già ferita dall'esistenza. Matura e già rassegnata Jameela, anche se le basterà poco per riscoprirsi bambina.

A fare da sfondo il Lolita, territorio di incontri rivelatori e accettazione reciproca. Un luogo che assurge a sublimazione metafisica dell'amicizia e dell'amore, spazio simbolico in cui ognuno è finalmente sé stesso, senza il mantello di cliché che il mondo esterno impone.
Valentina Papa affronta in questa sua seconda opera letteraria temi importanti come l'amicizia, l'amore, il dolore, ma anche la voglia di ricominciare e il coraggio di apprezzare gli altri per quello che sono. La sua bravura le permette una sapiente miscela degli elementi narrativi, affrontando aspetti delicati della vita delle protagoniste con profondità e leggerezza, cui si aggiunge quel tocco di ironia che solo la piena maturità stilistica può donare.

La lettura di questo romanzo non lascia indifferenti e la storia di Lilian e Jameela ci assomiglia più di quanto saremmo disposti ad ammettere. E' la storia di tutti noi. E' la storia delle paure che spesso ci frenano, ma è anche un messaggio di speranza perché quelle paure, se lo si vuole, si possono superare. Smarrirsi in queste pagine è come compiere un viaggio dentro noi stessi. Biglietto solo andata e meta sconosciuta, ma tante cose da imparare lungo il cammino.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

Speech Art

L’Arte può salvare una vita? L’attivismo animalista nella pratica di Tiziana Per…

Abbiamo incontrato Tiziana Pers in occasione della mostra Caput Capitis II a cura di Pietro Gaglianò presso la aA29 Project Room a Caserta.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Arriva da Cannes Tesnota (Closeness) del pluripreamiato Kantemir Balagov

E’ oggi sugli schermi italiani il film che a Cannes ha rivelato a Kantemir Balagov, Tesnota (Closeness.) Con uno stile molto personale fatto di silenzi e primi piani, Balagov in...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Sport

Serie A: il punto della situazione sul campionato 2018-2019

Facciamo una piccola considerazione sul campionato di serie A 2018-2019. All’inizio della stagione le famose griglie di partenza avevano molto fatto discutere, specialmente per via del fatto che il Napoli...

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: me[email protected]