Lunedì, 06 Dicembre 2010 09:51

La resa. Ascesa, declino e pentimento di Felice Maniero, alias faccia d'angelo

Scritto da

ROMA - Lo chiamavano “Faccia d’angelo” per quel suo viso glabro, i tratti aggraziati e fanciulleschi e per quel caschetto castano da “enfant terribile”.

Felice Maniero, il carismatico boss della Mala del Brenta, il Capo dell’unica organizzazione mafiosa nata e cresciuta in “aree non tradizionali” (secondo la celebre definizione del Senatore Carlo Smuraglia) , è oggi un uomo libero. Alle spalle ha un ventennio criminale che fa ormai parte della storia (non solo Veneta) e, queste pagine di storia, lui le ha scritte con il sangue e con l’oro, frutto delle tante clamorose rapine.
Colpi miliardari, traffici internazionali di droga e di armi, estorsioni, ricettazioni, omicidi. E poi pseudosocietà (per azioni illecite) costituite con i grandi capi di Cosa nostra siciliana e della Camorra campana, fughe spettacolari da penitenziari di massima sicurezza e latitanze trascorse all’insegna del lusso con fidanzata e parenti vari al seguito.


E’ stato tutto merito suo (del suo “genio criminale”, come è stato definito da qualche magistrato) o, in questo, è stato aiutato da qualcuno che stava dall’altra parte, ovvero dalla parte della legge?
E in quel famoso “pentimento”, arrivato quando la probabilità di farsi 33 anni di carcere duro era ormai una certezza, ha raccontato tutto quel che sapeva? E, allo Stato, ha fatto per davvero ritrovare il suo tesoro, come lui sostiene?


A queste e ad altre domande tenta di dare una risposta il nuovo lavoro di Monica Zornetta dal titolo “La resa. Ascesa, declino e pentimento di Felice Maniero” (Baldini Castoldi Dalai editore). Un libro che fin dal titolo si preannuncia “scomodo” perché la “resa” di cui parla è proprio quella che ci si immagina e che mai fino ad ora è stata così dettagliatamente esposta: è il patto con lo Stato. E’ la resa di Maniero allo Stato ma è anche la resa dello Stato a Maniero.
In 176 pagine viene raccontata la storia di questo bandito, dalla giovinezza, trascorsa tra Campolongo Maggiore e Torino, fino alla sua fine criminale, arrivata ufficialmente un giorno di novembre nel Capoluogo sabaudo e coincisa con il punto più alto della resa.
Prefazione di Carlo Lucarelli

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

Buonanotte Mondo

Allontanare i pensieri 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Musica. Note fuori le righe

I fiori di J.S. Bach

Preludi costruiti per presentare un tema noto in fuga, le toccate per organo di J.S.Bach sono vere e proprie “introduzioni” o “intonazioni” improvvisate, composte per il piacere di suonare a...

Paolo De Matthaeis - avatar Paolo De Matthaeis

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

Romanzi e racconti

Procida, terra e mare. La storia di Gioconda

Procida, terra e mare. La storia di Gioconda

Gioconda guarda il mare. Dietro di sé la porta verde di casa, a sinistra il sentiero che porta al faro e agli orti, a destra la via che va al...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

LAB.jpg

ITC.jpg

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Festival di Cannes

Cannes 73. La giovane selezione della Cinéfondation

Cannes 73. La giovane selezione della Cinéfondation

CANNES - Lo sfortunato Festival del cinema di Cannes, una delle manifestazioni internazionali più importanti che ha pagato duramente le interferenze del coronavirus,  presenta la selezione Cinéfondation del 2020, ovvero...

Bruna Alasia - avatar Bruna Alasia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Da Cardito nella Terra dei Fuochi un'artista unica che utilizza intense dinamiche cromatiche per intraprendere un profondo scavo psicologico

Alessandro Spadoni - avatar Alessandro Spadoni

Quando il laboratorio scientifico diventa "l'armeria del commerciale"

Quando il laboratorio scientifico diventa "l'armeria del commerciale"

Intervista a Serlio Selli, direttore del laboratorio di Cromatos, l'azienda che colora il nostro vivere quotidiano 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Sport

Serie A: si riparte tra tamponi, contagi e la massima imprevedibilità

Serie A: si riparte tra tamponi, contagi e la massima imprevedibilità

Quarantotto giorni: è questo l’arco temporale che è passato dalla fine della scorsa stagione e l’inizio della prossima, ormai praticamente alle porte.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]