Lunedì, 26 Novembre 2012 12:02

María Rosa Jijón - ventinovegiorni di resistenza

Scritto da
María Rosa Jijón It’s just a game, 2012 María Rosa Jijón It’s just a game, 2012

La rassegna ventinovegiorni (di resistenza) a cura di Federica La Paglia, presso lo spazio Menexa a Roma, giunge al terzo appuntamento presentando l’artista ecuadoriana María Rosa Jijón.

Come è stato fin dall’inizio del progetto, la data della inaugurazione cade in una notte di plenilunio ed è stata scelta in quanto espressione del picco dell’energia cosmica scatenata dalla luna piena. Il risveglio della natura che ne consegue, insieme al rinnovarsi delle forse fisiche, psichiche e spirituali, appare il momento perfetto per riflettere sul tema delle resistenze attuali.

María Rosa Jijón, con l’approccio politico tipico di tutta la sua produzione, affronta la questione del resistere con un intervento che sintetizza in un solo momento due contrapposte forme di resistenza. Attraverso un’istallazione ambientale, che è parte della serie It’s just a game da cui prende il titolo,  l’artista propone una riflessione sul tema della migrazione, affrontata da un duplice punto di vista: quello dei migranti e quello di chi controlla le frontiere e ne impedisce il passaggio. Il lavoro dell’artista, per l’occasione, assume una venatura apparentemente giocosa ma, in realtà, proprio per questo fortemente critica. 

Per la serata inaugurale l’artista propone una performance che è parte costitutiva dell’opera site specific.

It’s just a game di María Rosa Jijón sarà visibile dal 28 novembre al 21 dicembre 2012.

 

María Rosa Jijón, nata a Quito nel 1968,  vive e lavora a Roma. Tra le sue mostre si ricordano le personali “It’s just a game”, M.U.S.P.A.C, L’Aquila 2012 e “Aequator lab”, María Rosa Jijón e Juan Sandoval, MLAC, Roma 2008. Tra le collettive si segnalano “Entre Siempre y Jamas”, Padiglione America Latina-IILA alla 54. Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, 2011;  “Senales Rojas”, sedi varie, Roma 2010; la X Biennale de L’Avana, Cuba 2009. L’artista è membro del Parlamento Culturale Mediterraneo, Lovedifference - Michelangelo Pistoletto.

 

 

SCHEDA TECNICA

María Rosa Jijó[email protected] (di resistenza)

nell’ambito della rassegna ventinovegiorni (di resistenza)

a cura di Federica La Paglia

inaugurazione mercoledi 28 novembre 2012  h 18-22

performance h.18.20

fino al 21 dicembre

Menexa

Via di Montoro 3, Roma

orari: dal lun al ven  h.10-18

info: 06 / 66019323 ; Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.ventinovegiorni.it

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Terra poesia dei sensi

Ogni angolo di terra è poesia per gli occhi.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]