Mercoledì, 02 Luglio 2014 15:00

Mostra fotografi di scena. Romano Milani: “Ciccio Alessi, un talento che sarebbe andato perso”

Scritto da

ROMA - Il premio per i fotografi di scena, istituito dal SNGCI, il sindacato dei cinegiornalisti di cui Romano Milani è segretario, è intitolato a Francesco Alessi, per amici e colleghi, “Ciccio”. A Palazzo Boncompagni Cerasi, in via del Babuino 51 a Roma, i suoi scatti pieni di storia e maestria si possono ammirare fino al 15 settembre.

Nella galleria del cortile – Archivio  Sante Monachesi – alle pareti ecco  le fotografie di Ciccio,  che sono spirito di un’ epoca: Anna Magnani, Sofia Loren, Marcello Mastroianni, Ingrid Bergman, Vittorio Gassman, Walter Chiari, Kirk Douglas, Ugo Tognazzi, Claudia Cardinale, Antony Quinn, Virna Lisi. Immagini bellissime, selezionate da Ida Panzera.

Luce Monachesi  spiega la genesi dell’Iniziativa: “Si deve a Romano Milani l’aver riportato alla Luce Francesco Alessi, che lui bene conosceva. Un talento che senza questa iniziativa e il premio del SNGCI sarebbe stato dimenticato”. 

Romano Milani chiarisce perché proprio Francesco Alessi e perché l’onorificenza a suo nome: “ Quella di Ciccio è stata una vita a tappe. Inizialmente nel 1947 aveva aperto nei pressi di Piazza di  Spagna uno studio fotografico, all’inizio degli anni 60  però si è dedicato esclusivamente al set. Ha avuto grande successo: non c’è stata star che lui non abbia immortalato. Poi, di colpo, a metà degli anni ’70, mentre era al top, è andato verso un percorso diverso nel mondo del cinema e ha messo da parte la macchina fotografica. E’ divenuto collaboratore di Rossellini, Renoir, Antonioni, Risi, Blasetti. In campo organizzativo ha affiancato Jilles Jacob, lo storico direttore del festival di Cannes. Quando gli si parlava della sua attività come fotografo lui svicolava, quasi non volesse ricordarla, quasi non riconoscesse il suo talento. Un patrimonio invece di inestimabile importanza perché alcuni scatti sono unici e hanno valore storico. Il premio del SNGCI è stato intitolato a lui perché questa testimonianza, che lui disconosceva, che è anche memoria di un periodo leggendario come la dolce vita, non vada persa”.

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Speech Art

La cultura dentro e fuori l’Accademia. Intervista a Julia Draganović

Abbiamo incontrato la neodirettrice di Villa Massimo, Accademia tedesca a Roma. Con lei abbiamo parlato di promozione culturale, del senso della Istituzione che guida e di come la cultura sia...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]