Mercoledì, 05 Novembre 2014 21:15

Ritorna la poetica pittorica di Irene Salvatori

Scritto da

In mostra presso la Galleria Coronari a Roma da 22 al 29 novembre ritroviamo le nuove opere della pittrice romana

ROMA - Ritorna la poetica pittorica di Irene Salvatori. In mostra presso la Galleria  Coronari 111 Art Gallery a Roma dal 22 al 29 novembre con il titolo “D’amore, di vita e d’altre storie” ritroviamo di nuovo dopo un periodo di silenzio creativo le sue opere, i suoi peculiari cromatismi capaci di saper trasportare l’osservatore in una dimensione metafisica del tutto nuova e inaspettata. I suoi colori sono unici, distesi con mano sapiente a occupare l’intera superficie della tela, le sue figure senza volto sono ancestrali archetipi che rimandano ad una più profonda e interiore riscoperta del sé, ad una ricerca che non è mai finita ma è sempre viaggio silente, travagliato eppure necessario per ritrovare finalmente se stessi. 

La pittrice romana ci indica con la sua rigorosa campitura cromatica che non lascia spazio ad incertezze di forma una nuova prospettiva pittorica che non è meramente figurativa e nemmeno semplicemente astratta, ma unisce due linguaggi espressivi per restituirci il senso di un discorso maturo, completo, peculiare, identificativo di una cifra stilistica che si fa portavoce di una nuova stilistica pittorica. Nulla viene lasciato al caso nei suoi quadri, ma tutto è sapientemente calcolato, dal disegno al colore in quanto la nuova poetica della Salvatori impone la più assoluta professionalità e il più attento rigore rispetto al dettaglio che ricorda la preziosa geometria di un Piero della Francesca. 

L’osservatore viene immediatamente catapultato in una realtà “altra”, dove il passato e il futuro sono sospesi e si resta in un “qui ed ora”, in un “adesso” recuperato da tanta filosofia contemporanea e qui riproposto in una chiave di lettura che fa del presente, dell’esserci, la sua ragione d’essere o come direbbe Eckhart Tolle “l’assenza di tempo per riscoprire la dimensione del presente”. Infatti le forme rappresentate sono eternamente presenti nella coscienza di ciascuno di noi, modelli recuperati dalle apparenze e le finzioni del mondo, elementi unici e irripetibili nei quali tutti noi possiamo riconoscerci e ritrovare noi stessi. 

La nuova produzione pittorica di Irene Salvatori, che sarà possibile ammirare nella Galleria Coronari, permetterà dunque di godere un linguaggio e un messaggio creativo del tutto nuovo che è andato maturando negli anni e che si è consolidato in figure e registri cromatici ben precisi: un linguaggio pittorico assolutamente unico, materico e coinvolgente che non ha uguali nel panorama artistico italiano.

Durante la mostra ci sarà la performance di Giuseppe Mincuzzi “er poeta metropolitano”, che ispirandosi ai suoi quadri ha scritto alcuni pensieri e una poesia in romanesco. 

D'amore, di vita e d'altre storie. alla Galleria Coronari 111 Art Gallery.

Dal 22 al 29 novembre chiuso dom. e lunedì.

Domenica aperto su richiesta.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Speech Art

Quattro voci per una Biennale. Speciale Speech Art Venezia 2019

In occasione dell’ultimo week end di apertura della 58ma Esposizione Internazionale d’Arte – la Biennale di Venezia, ci poniamo alcune domande tentando una veloce analisi del progetto curatoriale di Ralph...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]