Venerdì, 10 Giugno 2011 07:11

Fotografia. Francesca Woodman: le immagini inedite a Roma

Scritto da

ROMA - Un percorso di stampe e documenti inediti, per testimoniare il periodo romano di una delle fotografe più influenti del Novecento: Francesca Woodman. In mostra al museo del Louvre di Roma (In Via della Reginella 26) fino al 19 giugno, 77 opere inedite tra foto, lettere e altro materiale, datato tra il 1977  e il ‘78. Un periodo intenso, quello dell’artista americana nella capitale, segnato da sperimentazione, importanti incontri e dalla sua prima esposizione fotografica.

Figlia di artisti, la Woodman frequentò a lungo il Belpaese, intrattenendo rapporti di lavoro e d’amicizia con molti artisti e intellettuali e con gli ambienti della Transavanguardia Italiana. Una carriera precoce, cominciata all’età di appena 13 anni  e proseguita senza sosta per i successivi nove, periodo sufficiente a creare un universo stilistico capace di lasciare un’impronta nell’intera fotografia del XX secolo.

Oggetti che affiorano dall’oscurità, corpi nudi, apparentemente privi di volto e di personalità, oggetti dispersi: è un universo che lascia poco spazio alla denotazione quello dell’artista. La pellicola è solo uno squarcio su una realtà “altra”, uno spiraglio aperto su voragini e traiettorie interiori che ci obbliga a scavare nelle immagini, ignorando la scorza di ciò che viene riflesso. Il corpo dell’artista è spesso presente, un corpo nudo, senza volto, che tende a fondersi con il contesto e diventare significante simbolico di una rivelazione. Ne deriva un vero e proprio gioco di specchi che non riflette mai l’interezza del corpo: divenendo così metafora vivente della ricerca di una personalità. Un senso di ricerca che sembra affiorare costantemente, a partire dall’omaggio a Max Klinger, nella serie di fotografie “Storia del guanto”, con l’oggetto che diventa il simbolo dell’inafferrabilità e della liquidità del desiderio e delle nostre pulsioni.

C’è qualcosa che non torna nella fotografia della Woodman. Qualcosa di  familiare e alieno nello stesso tempo, che affiora per un istante dai fotogrammi, con una forza e vitalità prorompente,  per poi arrestarsi davanti ai nostri occhi, costringendoci a spalancarli. Un enigma che chiama a raccolta tutti i nostri sensi, allontanandoli dai facili processi di significazione a cui ci ha abituato un secolo e mezzo di immagini riprodotte. C’è una donna e un’artista che ci chiama nell’altro lato dei fotogrammi, a  dare un volto agli spazi che compongono i nostri desideri e le nostre vite, che ci chiama ad approfondire il suo mistero con forza espressiva e sensualità travolgenti. Una forza espressiva arrestatasi all’età di appena 22 anni, quando Francesca si suicidò gettandosi da palazzo di New York.

“La forza che attraverso il calamo sospinge il fiore/ E’ quella che sospinge la mia verde età/ Quella che spacca le radici degli alberi/ E’ la mia distruttrice” scriveva Dylan Thomas in uno delle sue poesie più celebri. Parte di quella forza è forse visibile nel mistero di quegli scatti.

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Il passato è nei sogni

Il passato non passa ci si inciampa sempre.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Speech Art

La cultura dentro e fuori l’Accademia. Intervista a Julia Draganović

Abbiamo incontrato la neodirettrice di Villa Massimo, Accademia tedesca a Roma. Con lei abbiamo parlato di promozione culturale, del senso della Istituzione che guida e di come la cultura sia...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]