Lunedì, 05 Marzo 2018 17:13

L’arte contemporanea ancora protagonista a Spagna Art and Suites, il boutique hotel che si trasforma in galleria

Scritto da

Spagna Art and Suites, apre ancora una volta all’arte contemporanea per ospitare la collettiva dal titolo Passages, a cura di Ludovica Palmieri. La mostra, che unisce opere di Maurizio Cascella; Franco Losvizzero; Francesca Romana Pinzari;  Barbara Salvucci e Gianfranco Toso, riflette proprio sul tema del passaggio e del cambiamento, andando così a trovare la sua perfetta collocazione in un luogo come Spagna Art and Suites che non rimane mai uguale a sé stesso. 

Passages, come si può dedurre dal titolo, intende proprio stimolare una riflessione su tutte quelle situazioni di “passaggio” in cui ci troviamo continuamente.  Del resto, ci muoviamo in una modernità liquida, in cui, per usare le parole di Zygmut Bauman, “l'incertezza è l'unica certezza e il cambiamento  l’unica cosa permanente”. Tuttavia, questa condizione di perenne mutamento, può acquisire un’accezione positiva, nel momento in cui la si interpreti come punto di partenza per una continua evoluzione. 

Gli artisti, spesso meglio di chiunque altro colgono lo spirito del proprio tempo e lo esprimono attraverso le loro opere in maniera metaforica, rarefatta, spesso poetica, dunque chi meglio di loro può stimolare una riflessione sul concetto di “passaggio” che, per sua natura, si presta a molteplici interpretazioni e visioni diverse?

Ciascuno degli artisti protagonisti di Passages interpreta il tema in maniera estremamente personale. Franco Losvizzero lo esprime come una metamorfosi alchemica tra uomo e animale, mentre Francesca Romana Pinzari, diventa artista taumaturga che interviene direttamente sulla natura. Nella visione di Gianfranco Toso il passaggio diventa un movimento di figure solo apparentemente statiche, per Barbara Salvucci è la continua evoluzione della forma, mentre per Maurizio Cascella si tratta della ricerca di un “passaggio” immaginario, di una porta che permetta di entrare in un mondo interno, o meglio interiore, inconscio. 

È sicuramente interessante notare come in tutti gli artisti, seppur diversi per ricerca e formazione, il tema del passaggio apra la possibilità di indagare una dimensione “altra”, interna, a tratti esoterica, esaltando quella capacità di “vedere oltre” che, pur essendo teoricamente propria di ciascun essere umano, spesso tende a perdersi e diradarsi con il passare degli anni e i ritmi stressanti del vivere quotidiano. 

Infine in Passages torna un altro denominatore comune tra tutti gli artisti: l’importanza del momento, della capacità di prendere decisioni, che si traduce nella visione del passaggio come una sorta di rito iniziatico, per cui, una volta compiuto è impossibile tornare allo stato precedente. 

Spagna Art and Suites, Opening martedì 06 marzo 2018 | ore 19.00 – 21.30

Via dei due Macelli 60, Piazza di Spagna, Roma

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Speech Art

L’Arte può salvare una vita? L’attivismo animalista nella pratica di Tiziana Per…

Abbiamo incontrato Tiziana Pers in occasione della mostra Caput Capitis II a cura di Pietro Gaglianò presso la aA29 Project Room a Caserta.

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]