Federica La Paglia

Federica La Paglia

Critico d'arte e curatore indipendente

ROMA - La Capitale non ha un Assessore alla cultura da troppo tempo. La cosa ha dell’incredibile anche perché, nella paralisi generale, il Sindaco Marino - dopo le dichiarazioni sulla difficoltà di trovare un successore all’assessore Barca, a causa di un poco convincente stipendio di 3000 euro circa - decide di assumere ad interim l’incarico. Parliamoci chiaramente, la Capitale sta vivendo un periodo tra i più brutti della sua storia recente, è sommersa dalla spazzatura, la mobilità è in tilt (pure per la scelta di chiudere alcune strade intorno ai tanto amati Fori Imperiali), le attività culturali sono quasi paralizzate (al punto da far scappare pure gli sponsor privati, come è stato per l’Enel al MACRO), i mezzi pubblici sono sempre a singhiozzo, si aprono in continuazione voragini nelle strade … e il Sindaco decide di assumere pure un altro incarico.

ROMASpiragli di luce appaiono nel buio dello scenario culturale italiano? Forse l’incipit è un po’ troppo romantico, ma viene dal tentativo di pensare in positivo, per combattere lo scoramento e la rabbia  che coglie a fasi alterne operatori culturali e cittadini di questo Paese.

Mercoledì, 18 Giugno 2014 15:31

Roma, città chiusa alla cultura

Che cosa succede a Roma? Tra le migliaia di problemi gestionali, buchi di bilancio, caos nella viabilità, scandali nei trasporti, allagamenti e mancata raccolta della spazzatura, c’è un altro tema finora “strisciante” ma da ieri esploso in piazza: il crack del sistema cultura.

ROMA - In un momento di grande difficoltà per Roma, di cui inevitabilmente soffre anche la scena culturale e artistica, privata dei vivaci progetti del passato, colpita ad esempio dall’incerta sorte del MACRO – ancora con un direttore ad interim e privo di gran parte del suo personale – ma soprattutto segnata – pure nella progettualità – dall’assenza di una reale politica culturale che condiziona la vita del cittadino/pubblico e degli operatori professionali (artisti, critici, curatori, galleristi etc..), viene spontaneo riflettere su periodi comunque molto duri della nostra storia, in cui la cultura ha invece giocato un ruolo importante, talvolta dirompente.

La conoscenza, l’inconscio e i dolori del giovane Gioni 

ROMA - Presentato a Roma, con una lunga conferenza stampa, il nuovo direttore artistico del museo MAXXI, il curatore e critico cinese Hou Hanru, voluto dal Consiglio di Amministrazione (composto da Beatrice Trussardi, Monique Veaute e dalla presidente della Fondazione, Giovanna Melandri) e selezionato tra i venti papabili, inizialmente individuati.

Pagina 2 di 2

Cerca nel sito

300X300.jpg

Festival di Cannes

Cannes 70. A sorpresa vince “The square”. Tutti i premiati

CANNES -  La giuria del  Festival Internazionale del Film di Cannes  presieduta da Pedro Almodovar e composta da Maren Ade, Jessica Chastain, Fan Bingbing, Agnès Jaoui, Park Chan-wood, Will Smith, Paolo Sorrentino, Gabriel...

Redazione - avatar Redazione

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Speech Art

Quattro voci e una Biennale. Speciale Speech Art Venezia

Quasi alla fine dell’ultima edizione della Biennale di Venezia, raccogliamo le idee e tentiamo di rispondere a un quesito fondamentale che ci sale alla mente, proprio a partire dalle parole...

   Federica La Paglia   - avatar Federica La Paglia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077