Giovedì, 26 Giugno 2014 18:16

XXIV edizione di “Invito alla danza” tra tradizione e innovazione

Scritto da

ROMA - “Invito alla Danza” giunge alla sua XXIV edizione e, in linea con il suo inconfondibile stile improntato a qualità ed innovazione, propone per l’estate 2014 un cartellone con quattro performances in prima assoluta, due spettacoli in prima nazionale ed alcune serate in esclusiva.

Anche se ha faticato ce l’ha fatta Marina Michetti, direttrice artistica della manifestazione, a continuare una tradizione che nel corso degli anni ha visto alternarsi gli artisti internazionali più interessanti legati ad ogni genere di danza. All’interno (o meglio negli esterni) degli spazi dell’Accademia Nazionale di Danza il folto repertorio proposto comprenderà classico e contemporaneo, baile español e tango argentino, oltrepassando il limite della tipologia tecnica per sposarsi a progetti tout court che oltre al virtuosismo possiedono una struttura coreografica drammaturgica ed una scena di tutto rispetto.

Apre la stagione il 10 luglio la MMCompany, al suo debutto al festival, con “D’Amore e d’Ombra”, una performance costituita da tre diversi momenti coreografici: “Di Nuda Persona” novità 2014 di Enrico Morelli, “La metà dell’Ombra” di Michele Merola e, dello stesso autore, la novità assoluta “Promessa alla Luna”. Nel cartellone dedicato alle giovani promesse, angolo a cui la rassegna nel corso del tempo ha dedicato particolare attenzione, si segnala il progetto “È Già Domani ” dedicato ai diplomandi delle più importanti accademie internazionali: la Scuola di Ballo dell’Accademia del Teatro alla Scala, l’Accademia di Danza Vaganova e la Scuola del Teatro dell’Opera di Roma che si alterneranno sul palcoscenico il 15 luglio nelle più significative coreografie del repertorio classico. La parentesi rivolta alla danza popolare quest’anno vedrà esibirsi la Compañia de Danza Aida Gómez con “Carmen”  (16 e 17 luglio), e lo Junior Balletto di Toscana con “Giselle” (18 luglio), uno dei capisaldi del repertorio classico rivisitato dal coreografo Eugenio Scigliano, che ambienta la storia in un clima vittoriano. La storia del più celebre ballo argentino sarà l’argomento dello spettacolo “Tangos! – tanti stili un’unica arte” (21 luglio), in prima assoluta e in esclusiva, mentre un altro racconto coreografico, tutto al femminile vedrà la Imperfect Dancers Company dedicare ben tre titoli (tutti il 29 luglio) alla sua “Storie di donna”: “Cara Kitty” dedicata ad Anna Frank, “Oltre il destino” dedicata a Frida Kalho (entrambe a firma di Walter Matteini) e “La Centesima Notte” di Davide di Pretoro, improntato all’arte e alla biografia della poetessa giapponese Ono no Komachi.

Appuntamento stabile del festival è quello con Aterballetto, la principale compagnia di produzione di spettacoli di danza che, il 24 luglio in “Serata Aterballetto” a lei dedicata, presenta il trittico: “WAM”, acronimo di W.A. Mozart, a firma di Mauro Bigonzetti con musica dal vivo eseguita dal pianista Francesco Novelli, “Vertigo” dello stesso autore, intenso passo a due che esplora le possibilità del corpo umano e “Spring” novità 2014 del giovane Philippe Kratz. 

A chiudere questa corposa e coraggiosa edizione di Invito alla Danza, il  31 luglio sarà il “Gala con le stelle dello Stuttgart Ballet”, appositamente ideato per il festival, con coreografie dell’indimenticabile John Cranko accanto ai capisaldi del repertorio classico ed alla “nuova danza” della Noverre Society, vivaio coreografico voluto fortemente dallo stesso Cranko. 

L’appuntamento è dunque nel cuore dell’Aventino romano, dal 10 al 31 luglio. Spettacoli in programma alle ore 21,15.

Maggior info su:

www.invitoalladanza.it

 

Elisabetta Castiglioni

Giornalista e Promoter Culturale

www.dazebaonews.it

Correlati

Cerca nel sito

300x300-picasso.gif

Poesia

Mamma è tante cose

Cos’è una mamma?  Per chi non l’ha avuta è una stella. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300x300haring.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

unnamed.png

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei de…

Il museo Bernabò Brea di Lipari, uno dei più ricchi e meno conosciuti musei del Mediterraneo. Foto

In molte persone, la parola Eolie evoca istintivamente immagini di mare azzurro e spiagge incontaminate. Pochi, tra le migliaia di turisti che arrivano ogni anno, conoscono il museo di Lipari...

Alessio Pracanica - avatar Alessio Pracanica

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

La bellezza ci salverà, scientificamente provato

Studi scientifici dimostrano l’importanza delle arti per il benessere psico-fisico  

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]