Sabato, 15 Novembre 2014 16:44

“Scusate se esisto”. Donne, gay e domande irrisolte. Recensione. Clip

Scritto da
“Scusate se esisto”. Donne, gay e domande irrisolte. Recensione. Clip Foto di Claudio Iannone

 

ROMASerena Bruno è un architetta, laureata con il massimo dei voti e con diversi masters conseguiti all' estero. Dopo aver lavorato per molti anni a Londra, prende una decisione alquanto bizzarra, tornare in Italia. Il suo non è un curriculum tipicamente associabile alla condizione femminile. Così, mentre i suoi risparmi si assottigliano e all' orizzonte non sembra esserci un posto di lavoro adatto a lei, si adegua e si arrabatta tra impieghi di fortuna.

Incontra così Francesco, il ristoratore presso il quale trova  lavoro come cameriera. Tra i due nasce subito un certo feeling: non come pensa Serena perché Francesco è gay. Dopo un primo momento di sconcerto, Francesco e Serena iniziano a convivere, in stile "Will&Grace", il famoso tv show americano. Poi, finalmente, arriva il tanto desiderato lavoro, ma per un errore di valutazione nessuno si aspetta “l' architetta” Serena Bruno, ma l' architetto Bruno Serena. Così la donna si vede costretta ad accettare un bando, con lo stratagemma di essere l' assistente di se stessa.

A complicare le cose è l' arrivo del figlio di Francesco, Elton,  avuto dal suo matrimonio, naufragato anni prima. Serena e Francesco, quindi, sistemano casa togliendo ogni elemento di disturbo alla facciata di eterosessualità della coppia, una scena molto simile a quella dell' opera teatrale di  Jean Poiret, "La cage aux folles". Sullo sfondo del quartiere popolare romano, Corviale, per il quale Serena si batte, al fine di dare un aspetto più umano e civico ad un km di cemento, il film è fine a se stesso, tra battute e cliché piuttosto scontati.

Tema portante è il ruolo della donna, eterna seconda, che accetta la sua condizione di spalla, vivendo di riflesso. E intanto vengono celati segreti per mancanza  di coraggio. La vera domanda è: perchè Serena non spiega all' invadente madre e alla zia il suo rapporto con Francesco? Ma, senza trovare risposta, l' happy ending, almeno quello sentimentale, è assicurato, dopo un' uscita di scena della protagonista, in stile "L' attimo fuggente".

Nelle sale dal 20 Novembre 2014

Durata 106'

CAST ARTISTICO:

Serena Bruno: Paola Cortellesi

Francesco: Raul Bova

Pietro: Corrado Fortuna

Michela: Lunetta Savino

Volponi: Cesare Bocci

Dott. Ripamonti: Ennio Fantastichini

Maria: Stefania Rocca

Denise: Federica de Cola

Raspini: Antonio d' Ausilio

Frangipane: Felice Farina

CAST TECNICO:

Regia: Riccardo Milani

Soggetto: Giulia Calenda, Paola Cortellesi, Furio Andreotti, Ivan Cotroneo,  Riccardo Milani

Sceneggiatura: : Giulia Calenda, Paola Cortellesi, Furio Andreotti,  Riccardo Milani

Montaggio: Patrizia Ceresani

Musiche: Andrea Guerra

Prodotto da: Fulvio e Federica Lucisano

Una produzione: Italian International Film con RAI CINEMA

Scusate se esisto – Clip

 

 

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

La marea e l'amore

Il mio amore è come il mare immenso… 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

ban.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Nft, blockchain, criptovalute stanno davvero cambiando il mondo dell’arte come…

Nft, blockchain, criptovalute stanno davvero cambiando il mondo dell’arte come lo conosciamo?

Siamo di fronte a una bolla speculativa destinata a scoppiare? Oppure, come sostiene Beeple, la cui opera digitale è stata venduta per 70 milioni di dollari da Christie’s a New...

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Primo Piano – Pianeta Donna. Omaggio ad Alida Valli nel centenario della nasc…

Primo Piano – Pianeta Donna.  Omaggio ad Alida Valli nel centenario della nascita

Cento anni fa, il 31 maggio 1921, a Pola, la bella città dell’Istria allora italiana, nasceva Alida Valli, la prima vera diva italiana del cinema fin dagli anni Trenta. Sarebbe...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Sport

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma stanno dimostrando di poter essere grandi protagoniste sia in Italia che in Europa.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]