Domenica, 18 Gennaio 2015 14:09

“Il nome del figlio”. Accattivante remake. Recensione. Trailer

Scritto da

ROMA - Betta e Sandro sono una coppia che si è persa. Lei,  troppo presa a crescere i figli dai nomi eccentrici e a servire il marito. Lui si è smarrito tra i 140 caratteri di twitter e i suoi saggi di letteratura. 

Paolo Pontecorvo , fratello di Betta, è un uomo materiale, per il quale l’ essere e l’ apparire si confondono e si scambiano. Claudio, amico di infanzia dei tre, oltre che figlio dell’ autista del defunto Onorevole Pontecorvo, è l’ arbitro delle discussioni tra Paolo e Sandro, la fidata spalla su cui Betta può sempre contare,  al quale lei racconta ogni più piccolo segreto;  personaggio etereo, musicista dal carattere mite ed accondiscendente, al limite del divenire invisibile . Un quartetto unito da sempre, non senza compromessi, bugie ed omissioni.

La moglie di Paolo sarà al centro di una cena tra i cinque, incentrata su un evento gioioso, la scoperta del sesso del bambino che porta in grembo.  E tuttavia questo episodio avrà un seguito inaspettato. Ciò che era iniziato come un gioco, si trasformerà nello scoperchia mento di un autentico vaso di Pandora.

 Il nome del figlio è il remake del film “Le Prénom,” basato sulla pièce teatrale, sempre diretta dai due registi Alexandre de La Patellière e ,Matthieu Delaporte. L’ opera originale ha una tempistica eccellente, tanto che lo spettatore si ritrova ingarbugliato nel passato dei protagonisti, senza però vederlo, se non attraverso le parole degli attori. Mentre quello italiano tende a ricostruire l’ estate del 1979, tramite flashback, per spiegare come ogni cosa ebbe inizio. Se non avete visto Le Prénom, Il nome del figlio è un’ ottima alternativa, ma l’ originale rimane insuperato, nonostante la bravura di Alessandro Gassmann e Rocco Papaleo. Nomina sunt substantia rerum, dicevano i latini.

Nelle sale dal 22 Gennaio 2015

Durata: 94’

CAST ARTISTICO:

Paolo: Alessandro Gassmann

Betta: Valeria Golino

Sandro: Luigi Lo Cascio

Claudio: Rocco Papaleo

Simona: Micaela Ramazzotti

CAST TECNICO:

Regia: Francesca Archibugi

Tratto dalla pièce teatrale “Le prènom” di Alexandre de La Patellière e ,Matthieu Delaporte.

Sceneggiatura: Francesca Archibugi e Francesco Piccolo

Montaggio: Esmeralda Calabria

Produttori associati: Lorenzo Gangarossa, Stefano Massenzi, Paolo Virì

Prodotto da: Fabrizio Donvito, Benedetto Habib, Marco Cohen, Andrea Occhipinti.

Una produzione; Indiana Production, Lucky Red

In collaborazione con : Motorino Amaranto, Sky, Rai Cinema.

In nome del figlio - Trailer

 

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

La marea e l'amore

Il mio amore è come il mare immenso… 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

ban.gif

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Nft, blockchain, criptovalute stanno davvero cambiando il mondo dell’arte come…

Nft, blockchain, criptovalute stanno davvero cambiando il mondo dell’arte come lo conosciamo?

Siamo di fronte a una bolla speculativa destinata a scoppiare? Oppure, come sostiene Beeple, la cui opera digitale è stata venduta per 70 milioni di dollari da Christie’s a New...

Rita Salvadei - avatar Rita Salvadei

Primo Piano – Pianeta Donna. Omaggio ad Alida Valli nel centenario della nasc…

Primo Piano – Pianeta Donna.  Omaggio ad Alida Valli nel centenario della nascita

Cento anni fa, il 31 maggio 1921, a Pola, la bella città dell’Istria allora italiana, nasceva Alida Valli, la prima vera diva italiana del cinema fin dagli anni Trenta. Sarebbe...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Sport

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma stanno dimostrando di poter essere grandi protagoniste sia in Italia che in Europa.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]