Mercoledì, 19 Agosto 2015 12:09

Corn Island. La terra di nessuno che tocca il cuore. Recensione. Trailer

Scritto da

CORN ISLAND - Sul fiume Enguri, confine naturale tra La Georgia e l’ Abkhazia, nazioni in conflitto da più di vent’ anni, un vecchio contadino ottantenne e la nipote adolescente decidono di occupare Corn Island per coltivarlo: lembo di terra galleggiante, uno di quegli isolotti itineranti, che nascono e si disfano a seconda dei capricci della Natura.

A complicare la vita dei due, già provata in precedenza dalle rivalità etniche e dall’ adolescenza incalzante della nipote, giunge sull’ isolotto un soldato georgiano, ferito e ricercato, il quale andrà a scombussolare il precario equilibrio che nonno e nipote erano riusciti ad instaurare.

In una ‘terra di nessuno’ il tempo è scandito dal lavoro e dal passaggio dei ricorsi climatici : dalla primavera stagione di nascita e di arrivo, all’ autunno, il momento del raccolto e della morte. In un eterno ciclo, la Natura crea e distrugge, senza bontà e senza cattiveria, semplicemente seguendo delle leggi ataviche, a cui anche l’ uomo deve pazientemente chinare il capo. Corn Island non è un film che si ammira solo con gli occhi, ma soprattutto con il cuore.

Nelle sale dal 20 Agosto 2015

Durata: 100’

CAST:  Ilyas Salman, Mariam Buturishvali, Gyàrtàsi Ido

Regia: Giorgi Ovashvili

Sceneggiatura: Nugzar Shataidze, George Ovashvili, Roelof Jan Minneboo

Produzione: Nino Dardariani, Eike Goreczka , Guillaume de Seille, Karta Stojakora, Sain Gabdulin

Nazionalità: Georgia

Anno di Produzione: 2014

Corn Island - Trailer

 

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Morire come un insetto

La vita media nei paesi sviluppati si è allungata. Per quelli che vivono in Europa o negli Stati Uniti d’America o in Giappone, raggiungere la terza età e oltre è...

C.Alessandro Mauceri - avatar C.Alessandro Mauceri

Storia: Cinquant’anni fa l’offensiva del Tet

Nel gennaio del 1968 con l’attacco comunista al sud gli Usa capirono che la guerra in Vietnam non poteva essere vinta. “Il Vietnam è ancora dentro di noi. Ha creato dei...

Alessandro Ceccarelli - avatar Alessandro Ceccarelli

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077