Giovedì, 12 Novembre 2015 11:09

Eventi cinematografici. “Amici miei” torna sullo schermo il 16 e 17 novembre

Scritto da

ROMA – Si è tenuta a Roma l’anteprima del film cult “Amici miei” del grande regista Mario Monicelli.

La pellicola è stata accuratamente restaurata in occasione del quarantesimo anniversario e tornerà nelle sale i prossimi 16 e 17 novembre a beneficio di tutto il pubblico di appassionati e non solo, che potrà godere di questa nuova versione più nitida e di grande qualità, che rende davvero giustizia agli indimenticabili volti degli attori protagonisti: Ugo Tognazzi, Gastone Moschin, Philippe Noiret, Duilio Del Prete e Adolfo Celi.

 L’evento -  al quale erano presenti numerosi volti del nostro cinema, da Ricky Tognazzi, a Luigi De Laurentiis, passando per Leonardo Pieraccioni - è stato inserito tra le attività del CityFest, che, nei prossimi mesi, organizzerà la presentazione nelle sale di altri classici in versione restaurata. La proiezione è stata preceduta da un interessante incontro con Mario Sesti, responsabile di “Fondazione Cinema per Roma”, Giovanni Veronesi e Steve Della Casa, che hanno condiviso col pubblico curiosità interessanti , come la strana vicenda che vide il grande regista Steven Spielberg interessarsi a questo film quando venne a sapere che era stato l’unico a battere al botteghino il suo Squalo, primo in tutti i Paesi nella settimana di uscita, tranne che in Italia, dove il Supercazzola, evidentemente, avrebbe avuto qualcosa da ridire.

o-AMICI-MIEI-570.jpg“Amici miei” nasce da un progetto di Pietro Germi che, in seguito alla sua prematura scomparsa, fu portato a termine da Mario Monicelli, il quale decise di dedicarglielo. Si tratta, forse, dell’ultima grande commedia dell’epoca d’oro del nostro cinema, che fece molto scalpore per l’immediatezza dei dialoghi, provocatori e taglienti, e per le vicende esilaranti e spesso tragicomiche che travolgono i personaggi. I protagonisti sono quattro toscani qualunque sulla cinquantina, amici inseparabili sin dall’infanzia, che affrontano tutto con estrema leggerezza, tra scherzi e goliardate, zingarata dopo zingarata, anche quando non ci sarebbe proprio nulla da ridere.  “Amici miei” è un film sul grande valore dell’amicizia che ha ancora tanto da dare, anche dopo quarant’anni, grazie al sarcasmo e alla sottile ironia con cui affronta anche temi profondi, come la drammaticità della vita quotidiana e il ruolo della morte all’interno di essa in senso, spesso, risolutivo, questioni molto care a Monicelli. Impossibile non ricordare la famosa scena dei passeggeri del treno presi a schiaffi attraverso i finestrini, ma pochi sanno che, per girarla, Monicelli fece costruire un vagone coi finestrini più bassi, altrimenti sarebbe stato impossibile per gli attori raggiungere le comparse, che, molte volte, perché il girato risultasse più naturale e incisivo, non sapevano neppure a cosa stavano per andare incontro.

TITOLO: AMICI MIEI

PRESENTATO DA: LUIGI E AURELIO DE LAURENTIIS

DISTRIBUITO DA: FILMAURO

REGIA: MARIO MONICELLI 

SOGGETTO E SCENEGGIATURA: PIETRO GERMI, LEONARDO BENVENUTI

ATTORI: UGO TOGNAZZI, GASTONE MOSCHIN, PHILIPPE NOIRET, DUILIO DEL PRETE, ADOLFO CELI, SILVIA DIONISO, MILENA VUKOTIC, OLGA KARLATOS 

DIRETTORE DELLA FOTOGRAFIA: LUIGI KUVEILLER

SCENOGRAFIA: LORENZO BARALDI

COSTUMI: GIUDITTA MAFAI

MONTAGGIO: RUGGERO MASTROIANNI

NEI CINEMA: 16 E 17 NOVEMBRE 2015

UFFICIO STAMPA: MARIO LOCURCIO – MARTINA RIVA

Amici miei – Trailer 1975

 

 

Alessandra Rinaldi

Giornalista, blogger e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Non è semplice farsi amare

Mi perdo in questo parlare di voci insolenti di me che sono il loro ultimo pensiero.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Venezia 2019. Un libro su “I Cannibali”, un premio e un buon bicchiere di vino

Le donne del vino, UNIROMA3 e il Centro Studi di Psicologia dell'Arte e Psicoterapie Espressive per il Premio Gregorio Napoli 

Paola Dei -  Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI - avatar Paola Dei - Psicologo dell’Arte e Critico Cinematografico SNCCI

Venezia 76. Pre-apertura con Ecstasy e il primo nudo integrale

VENEZIA - Correva l’anno 1932, il cinema si stava affermando alla grande, le platee si allargavano a vista, ma non era tutto rose e fiori. Non mancavano i problemi: gli...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]