Giovedì, 11 Agosto 2016 23:46

Globe theatre. “Sogno di una notte di mezza estate”, incantesimo che traghetta la ragione

Scritto da

ROMA - Per il decimo anno consecutivo torna l’appuntamento cult del Silvano Toti Globe Theatre: il SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATEa firma dell’indimenticabile Riccardo Cavallo (traduzione di Simonetta Traversetti) che quest’anno va in scena fino  al 21 agosto ore 21.15.

Tre mondi si contrappongono: il mondo della realtà (quello di Teseo, Ippolita e della corte), il mondo della realtà teatrale (gli artigiani che si preparano alla rappresentazione) e il mondo della fantasia (quello degli spiriti, delle ombre). Ma i sogni alle volte possono trasformarsi in incubi.

“Sogno di una notte di mezza estate”, scritta in occasione di un matrimonio, è come una serie di scatole cinesi. All’esterno dell’opera ci sono la sposa, lo sposo e il pubblico, all’interno le coppie.

La grandezza di Shakespeare sta nell’aver saputo coinvolgere tre mondi diversi, ciascuno con un suo distinto linguaggio: quello delle fate che alterna al verso sciolto, canzoni e filastrocche, quello degli amanti dominato dalle liriche d’amore e quello degli artigiani, nel quale la prosa di ogni giorno è interrotta dalla goffa parodia del verso aulico.

Ma cosa accade quando questa magica opera finisce in mano a Riccardo Cavallo e portato in scena da straordinari professionisti? Succede che si viene risucchiati in un mondo irreale dal quale non si vorrebbe mai uscire. Un mondo fatto di voci, di movimento, di colori, luci, musiche. Tutto così perfetto, un incastro magico. Il tempo si ferma, non c’è altro se non le vicende che si svolgono sulle assi del Globe, capaci di estendersi e diventare un tutt’uno con il pubblico. Un incantamento che traghetta la ragione. Shakespeare sarebbe rimasto senza parole ad assistere a una simile messa in scena. Si potrebbero versare lacrime di gioia che invece si tramutano in scroscianti applausi, unico stremo tentativo di restare ancora nella favola, con quegli attori intensi, strazianti, comici e poetici.

SOGNO DI UNA NOTTE DI MEZZA ESTATE

Silvano Toti Globe Theatre

dal 10 al 21 agosto ore 21.15.

REGIA

Riccardo Cavallo 

Interpreti 

(in ordine alfabetico)

 

Nick Chiappa  

GEROLAMO ALCHIERI

Titania

CLAUDIA BALBONI

Elena

FEDERICA BERN

Tassello

ROBERTO DELLA CASA

Demetrio

SEBASTIANO COLLA

Teseo

MARTINO DUANE

Lisandro

MARCO PAPARELLA

Puck

FABIO GROSSI

Ermia

VALENTINA MARZIALI

Tom Beccuccio

CLAUDIO PALLOTTINI

Fata

ANDREA PIROLLI

Oberon

RAFFAELE PROIETTI

Egeo

CARLO RAGONE

Peter Zeppa

ALESSIO SARDELLI

Francis Ciufolo

MARCO SIMEOLI

Francis Ciufolo

ROBERTO STOCCHI

Ippolita

DANIELA TOSCO

COSTUMI

Manola Romagnoli

SCENE

Silvia Caringi e Omar Toni

DISEGNO LUCI

Umile Vainieri

PROGETTO FONICO

Franco Patimo

ASSISTENTI ALLA REGIA

Elisa Pavolini

 

Sam Stoner

Scrittore

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]