Giovedì, 07 Luglio 2011 13:36

“Per Sfortuna che ci sei”: l’amore iettatore. La recensione

Scritto da

ROMA - Julien Monnier (Francois-Xavier Demaison), è un brillante consulente coniugale, che riesce a risolvere i problemi di tutte le coppie, anche quelle il cui rapporto sembra irrecuperabile. Lo fa nei modi più disperati. In tutta Parigi nessuno riesce a tenergli testa.

L’unica relazione però che non riesce a far funzionare, è la propria. Tutte le sue compagne infatti, non appena iniziano a frequentarlo, sono colpite dalla sfortuna con la S maiuscola. Nessuna eccezione dall’età di otto anni, a cui risaliva la sua prima fidanzatina. Promette a sé stesso di  tenersi lontano dalle donne, (per la loro incolumità), ma non ci riesce. Non appena conosce Joanna, (Virginie Efira), brillantissima dipendente presso lo studio del famoso designer-architetto, isterico, folle, megalomane, privo di reale genio creativo, Markus, è amore a prima vista. Ma anche con lei si ripete la stessa storia. Anche lei che non ha mai avuto tanta sfortuna sul lavoro, e nella vita in generale, non appena instaura una relazione con Julienne, si ritrova a fronteggiare una serie di eventi sfortunati e situazioni imbarazzanti che la metteranno a dura prova, ma che non la fanno inizialmente desistere dallo stare con Julienne. Arrivata però ad un momento in cui la situazione è ormai insostenibile, i due troncano e Julienne sparisce dalla sua vita. Ma l’incontro con Julienne avrà solo realmente portato sfortuna alla bella Joanna? Su questo riflette il regista, lo stesso invito potrebbe essere rivolto agli spettatori.


E’ una commedia brillante quella che porta la firma di Nicolas Cuche, con buoni dialoghi e sceneggiatura, fotografia molto buona e ottime interpretazioni da parte degli attori, comicità mai volgare ma brillane, ben usata per tutto il film, che sa divertire e regalare novanta minuti di riso e dolcezza (merito della bellissima Efira, che incanta).

Un film di Nicolas Cuche
ConVirginie Efira, Francois-Xavier Demaison
Coprodotto con: TF1 Films Production, Scope Pictures (Geneviéve Lemal), Jerico,
Wild Bunch, March Films
Con la partecipazione di Orange Cinéma Séries, Regioni Vallonia e Bruxelles
In associazione con Cinémage 4
Con il sostegno della Procirep
Vendite internazionali Wild Bunch
Durata: 87’
Uscita nelle sale: 13 Luglio

 

Trailer

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

El Mimo

Mimo la protesta colorata di sogni di riscossa

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]