Lunedì, 22 Maggio 2017 12:22

“Alamar”, inusuale viaggio nell’anima e per mare

Scritto da

Dal 25 maggio sarà nelle sale cinematografiche Alamar , poetico e pluripremiato film documento che narra il viaggio di un padre e un figlio nella natura incontaminata del  Banco Chinchorro, l’ atollo corallino più antico ed esteso nel Mar dei Caraibi in Messico.

Il padre Jorge vive in quel paradiso naturale e conduce un’esistenza primitiva alla quale non è abituato suo figlio Natan, un bambino di cinque anni, che per tutto l’anno abita a Roma con la madre. Il film è la scoperta del delicato equilibrio tra i due, così legati e insieme distanti,  inscindibile dall’ equilibrio stesso tra l’uomo e la natura.

Il regista Pedro González Rubio racconta con semplicità, con toccanti accenti di verità, la felicità del vivere nel flusso dell’esistente. Un universo per molti sconosciuto fatto di giorni in mare, lotta per procurarsi il cibo pescando, coccodrilli  dai quali basta stare alla larga, rapporto diretto con le piante e gli animali, persino la possibilità di vivere un’amicizia con un airone. I protagonisti – bambino, padre e nonno – sono loro stessi, non recitano e questo dà al film un accento di autenticità. Il padre vuole fare conoscere a suo figlio quali siano le sue origini, radici  universali data l’importanza dell’ecosistema. Il piccolo, separandosi con commozione dal padre, porterà con se un arricchimento ancestrale che segnerà la sua vita.

Pedro González-Rubio arriva sugli schermi italiani grazie agli sforzi congiunti di tre realtà cinematografiche indipendenti - Ahora!  Barz and Hippo , Rossosegnale che fin da subito lo hanno amato e voluto distribuire in Italia. Alamar ha come vetrina principale la presenza a Slow Fish 2017, dove è illustrata la collaborazione con Slow Fish Caribe, il nuovo progetto triennale finanziato dalla Comunità Europea per promuovere la conservazione della biodiversità della barriera corallina e costiera.

Scheda tecnica

Regia e sceneggiatura: Pedro González-Rubio

Fotografia: Pedro González-Rubio

Fotografia subacquea: David Torres, Alexis Zabé

Suono in presa diretta: Manuel Carranza

Montaggio: Pedro González-Rubio

Musica: Diego Benlliure, Uriel Esquenazi

Post-Produzione: Joakim Ziegler, Øyvind Stiauren

Production Management: Fiorella Moretti

Produttore esecutivo: Manuel Carranza

Interpreti

Jorge Machado (Jorge),

Roberta Palombini (Roberta),

Natan Machado Palombini (Natan),

Néstor Marín “Matraca” (Matraca).

Musiche originali

“UNIDAD”, by FAUSTO PALMA and JUAN AND RÉS VERGARA/MCO asoc.

“DUALIDAD”, by DI EGO BENLLIU RE and URIEL ESQUENAZI

“TRINIDAD”, by DI EGO BENLLIU RE and URIEL ESQUENAZI /MCO asoc.

“CAMINANDO”, by SALVADOR ZEPEDA MEND OZA, performed by GANJA

Prodotto da Jaime Romandìa e Pedro González-Rubio

con il sostegno di: Riserva Naturale del Banco Chinchorro, Istituto Messicano di Cinema, Razonatura, Liverpool, Qualitas

Produzione: Mantarraya Producciones, Xkalakarma

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

Un mondo scomparso

Contadini un mondo scomparso. I “contadini che siamo stati.”

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Notte taciturna

Ricordo quella luna incantata e il dolce languore di una confidenza bisbigliata nel confessionale del cuore.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Capire l’economia. QCM attacca Bio-On. Cosa è successo?

Nei giorni scorsi la Bio-On, società bolognese operante nel settore delle bio plastiche, è stata messa nel centro del mirino da un fondo americano che l’accusa di aver mentito sui...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Anakoinosis, un principio terapeutico contro il tumore

Ce ne parla la Prof.ssa Ghibelli dell'Università di Tor Vergata. Prospettive per uno sviluppo farmacologico

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]