Giovedì, 01 Marzo 2018 15:41

Teatro Eliseo. Il libro di Giobbe e il mistero di Dio e dell’esistenza del male. Ingresso libero

Scritto da

ROMA - Lunedì 5 marzo 2018 ore 18.00 - Teatro Eliseo Via Nazionale, 183 – Roma   Il libro di Giobbe il mistero di Dio e dell’esistenza del male  Incontro con  il Cardinale Gianfranco Ravasi  e il Professor Salvatore Natoli Conduce Monica Maggioni, presidente della Rai 

L'incontro con Sua Eminenza il Cardinal Ravasi prende spunto dall'analisi del Libro di Giobbe, la cui vicenda è paradigmatica per ogni uomo che, pur nell'oscurità della propria fede, è alla ricerca del vero volto di Dio. Il libro biblico ha profondamente attratto Goethe e Melville, Jung e Roth, Kierkegaard e Kafka, e tratteggia una figura molto distante dall'uomo paziente per antonomasia, come vorrebbe una lunga, proverbiale tradizione. Esso delinea, al contrario, uno dei ritratti più compiuti di tutte le afflizioni possibili prodotti dalla letteratura del mondo antico.

«Giobbe oscilla tra la spasmodica ricerca di Dio e l’esaltante esperienza di Dio. Il Signore sfidato diviene a sua volta sfidante dell’uomo» (G. Ravasi). 

L’uomo rappresentato da Giobbe è chiamato a lottare con tutte le forze con Dio. In questa lotta, corpo a corpo, consiste la sua più bella ed esaltante avventura. Dio non potrà mai essere afferrato, non potrà mai essere preso. Non è possibile racchiuderlo nei nostri schemi. Egli sfugge ad ogni presa. È sempre al di là. Seduce e scompare. Lo abbracci e lo ricerchi. Giobbe, nella lotta, assapora la sua indicibile presenza. 

Partendo dalla ragione, l’uomo farà l’esperienza di Dio solo superando la ragione stessa. Nell’assurdità della sofferenza, parabola mai compiuta dell’esistenza umana, Giobbe accetta che ci sia un altro piano. 

«Ti conoscevo per sentito dire ora i miei occhi ti hanno veduto» (42,5). 

Giobbe ora è in grado di riprendere i suoi passi nel giardino della storia, e l''appuntamento con Gianfranco Ravasi vuole essere un momento di riflessione che ci aiuta a comprendere uno dei temi più profondi dell'indole dell'Uomo.

Teatro Eliseo
Via Nazionale 183 – 00184 Roma

Ingresso libero fino a esaurimento posti

Prenotazione su Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Poesia

Castelli di sabbia

Castello di sabbia splendi al sole senza mura indifeso sulla bionda spiaggia.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Inafferabile (30 giugno 1985)

Mia madre era una donna particolare a volte la sentivo Inafferrabile spesso la sentivo distante immersa nei suoi pensieri piu' profondi erano luoghi privati del suo essere dove a nessuno...

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

La “bella guagliona” di Bolzano che merita “Otto e mezzo”

La Sette è riconosciuta come il terzo polo televisivo italiano nel campo generalista. Il successo che le sta arridendo non è dovuto a programmi di facile ascolto e di resa...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

C’è un’alternativa nel trattamento dei rifiuti di cui non parla nessuno

Si tratta della la gassificazione al plasma, ovvero “del plasma o assistita dal plasma”, che può essere utilizzata per convertire materiali contenenti carbonio in gas di sintesi per generare energia...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077