Martedì, 06 Marzo 2018 17:33

Casa del cinema. Sandra Milo riceve il Nastro d’Argento

Scritto da

La consegna avverrà giovedì 8 marzo prima della proiezione di Salvatrice. Sandra Milo si racconta, film che rientra nella rassegna ItaliaDoc2018. Ingresso gratuito. 

ROMA  – E’ stata la musa ispiratrice di Federico Fellini e rimane una delle dive per eccellenza del cinema italiano. Giovedì 8 marzo la Casa del Cinema di Roma ha il piacere e l’onore di ospitare Salvatrice Elena Greco in arte Sandra Milo, prima della presentazione del documentario a lei dedicato Salvatrice – Sandra Milo si racconta (ore 17.30), in programma all’interno della rassegna ItaliaDoc2018.

L’occasione sarà di quelle speciali: la consegna da parte del SNGCI – Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani del Nastro d’Argento 2018 – Premio Specialeassegnato all’attrice per la sua partecipazione come protagonista al documentario diretto dall’esordiente Giorgia Wurth.

Sandra Milo riceverà il premio dalle mani della Presidente del SNGCI Laura Delli Colli e saluterà il pubblico della sala Deluxe insieme al curatore della rassegna Maurizio Di Rienzo. A seguire, la proiezione dell’intenso ritratto della Wurth che ripercorre insieme alla stessa Milo le tappe di un’intera carriera mostrando al pubblico le particolarità caratteriali di una donna versatile, ironica e saggia ancor prima di essere diva.

Il documentario, presentato in anteprima alla Festa del Cinema di Roma, due giorni dopo la proiezione alla Casa del Cinema verrà trasmesso in prima serata sabato 10 marzo sul canale satellitare Sky Arte, network a sua volta premiato con un altro Nastro d’Argento Speciale conferitogli “per la qualità, l’originalità e il successo di un’offerta non solo televisiva che sulla cultura, l’arte, il design, lo spettacolo ha saputo accendere la curiosità di un nuovo pubblico”.

Giovedì 8 marzo ore 17.30

Replica domenica 11 marzo, ore 18.00

SALVATRICE – SANDRA MILO SI RACCONTA di Giorgia Wurth 60’

Il viaggio di Salvatrice Elena Greco parte da Tunisi nel 1933, e da lì non si ferma più. Tra successi, amori, sconfitte, incontri, processi, luci, silenzi e kebab, il ritratto di una donna che tutti credono di conoscere, ma che in pochi hanno capito davvero: Sandra Milo. La sua figura negli anni ‘60 ha catalizzato l’attenzione del pubblico, in particolar modo quello maschile, grazie alla sua sensualità. E’ la stessa regista Giorgia Wurth ad accompagnare la diva del secolo scorso nel viaggio dagli albori della carriera ai suoi ultimi atti. Tutti i momenti più singolari e significativi della sua vita sono racchiusi all’interno di un antico baule, che Sandra Milo apre senza indugi, ripescando ad uno ad uno i molteplici articoli di giornale e le numerosissime foto che ritraggono episodi dei suoi anni di gloria. Scopriamo così anche sue eccezionali amicizie. Poi si va a Cinecittà ove Sandra Milo è pervasa dai ricordi per un racconto sempre più personale e intimo, dal temporaneo abbandono del mondo dello spettacolo al lungo amore per Federico Fellini.

CASA DEL CINEMA

Spazio culturale di Roma Capitale – Assessorato alla Crescita culturale

Gestione Zètema Progetto Cultura

Direzione Giorgio Gosetti

in collaborazione con Rai; Rai Cinema 01 distribution

INDIRIZZO Largo Marcello Mastroianni, 1

INFO tel. 060608 www.casadelcinema.it www.060608.it

INGRESSO GRATUITO

Correlati

labo.jpg

Cerca nel sito

IMG_4883.jpg

Poesia

Capitale

Una donna Piange nel frastuono della città eterna Sembra un fagotto adagiato Il volto chino sul sudicio sagrato bagnato di pioggia e lacrime Nell' indifferenza di una giornata qualunque Uomini...

Susi Ciolella - avatar Susi Ciolella

Castelli di sabbia

Castello di sabbia splendi al sole senza mura indifeso sulla bionda spiaggia.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

La “bella guagliona” di Bolzano che merita “Otto e mezzo”

La Sette è riconosciuta come il terzo polo televisivo italiano nel campo generalista. Il successo che le sta arridendo non è dovuto a programmi di facile ascolto e di resa...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

C’è un’alternativa nel trattamento dei rifiuti di cui non parla nessuno

Si tratta della la gassificazione al plasma, ovvero “del plasma o assistita dal plasma”, che può essere utilizzata per convertire materiali contenenti carbonio in gas di sintesi per generare energia...

Luigi Campanella - avatar Luigi Campanella

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077