Sabato, 25 Agosto 2018 18:29

Casa del cinema. Presentato “Ride”, insolito thriller d’azione. Recensione

Scritto da

ROMA - E’ stato presentato alla Casa del cinema “Ride”, film costruito con tecniche innovative e l’uso di fotocamere Go Pro, vale a dire indossate dagli stessi interpreti per dare maggiore autenticità alle scene spericolate di sport estremi.  Il risultato è un linguaggio video ludico che potrebbe appassionare gli amanti dei film d’azione e del thriller, come potrebbe stancarne altri per il ripetersi e l’artificiosità di alcune scene.  Opera insolita che durante la conferenza stampa i suoi creatori hanno definito ora “punk”, ora “iper pop”.

Racconta di due giovani amici, Kyle e Max, rider che praticano sport estremi su bicilette con le quali corrono attraverso percorsi impraticabili e con le quali scalano grattacieli, girando video che mettono su youtube sperando di avere quante più visualizzazioni possibili, augurandosi che le loro acrobazie li consacrino al denaro e al successo.  Nei fatti Kyle ha una famiglia che non riesce a mantenere e una moglie che minaccia di abbandonarlo e portarsi via la loro bambina; Max ha il vizio del gioco e ha contratto debiti con malavitosi che lo uccideranno se non li salderà. Un giorno una misteriosa organizzazione chiamata Black Babylon propone loro l’ingaggio per una gara il cui palio è 250.000 dollari: clausola imprescindibile la segretezza, pena la squalificazione. Per quanto preoccupati dal riserbo, i due accettano e finiscono per scoprire che la sfida non è quella che sembrava, ma un duello tra gladiatori cui solo la morte può mettere la parola fine.

Gli autori hanno asserito di aver avuto in mente il modello di “Duel”, celeberrima opera prima di Steven Spealberg, e di essersene poi allontanati. Nei fatti mentre “Duel” presentava una sfida estrema ma verosimile tra due protagonisti umani, l’uso di molti simboli tecnologici e di personaggi ai confini della realtà rende meno facile l’identificazione e dunque la partecipazione emotiva. Un film maschile, il cui impatto fumettistico con le sue originalità potrebbe incontrare, forse, il favore dei giovanissimi.

  • DATA USCITA: 06 settembre 2018
  • GENERE: Azione, Thriller
  • ANNO: 2018
  • REGIA: Jacopo Rondinelli
  • ATTORI: Lorenzo Richelmy, Ludovic Hughes, Simone Labarga, Matt Rippy
  • PAESE: Italia
  • DISTRIBUZIONE: Lucky Red
Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Poesia

La fragile follia

In noi è la visione dell’essere la follia… Le fragili ragioni del cuore un mondo perduto in silenzi in lacrime nell’indifferenza.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Madre ti troverò

Sento la tua voce tra le foglie del melo son piene di sapore calore…racchiudono sospiri da tanto trattenuti.

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

"Le parole ribelli" di Susi Ciolella. Recensione

Strofe precise che pesano come pietre ma che trasudano di grande umanità. Sono quelle di Susi Ciolella che esce con il suo secondo libro di poesie, dal titolo “Le parole ribelli”...

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]