Sabato, 21 Dicembre 2019 22:06

Sala Umberto: sold out “La piccola bottega degli orrori” in versione 2.0

Scritto da

Torna in scena a Roma, sino al 23 dicembre, “La piccola bottega degli orrori”, un musical di fama internazionale che incanta il teatro “Sala Umberto”  dopo quasi 20 anni di assenza, per la regia e adattamento di Piero Di Blasio.

Il protagonista è ancora come nel 1989 Giampiero Ingrassia, che calza a pennello il ruolo di Seymour, un timido garzone di un fiorista alla periferia di New York, che cambierà la sua vita grazie a una scoperta straordinaria: una piccola pianta acquistata in un negozio cinese durante un’eclissi.

Non una pianta come tutte le altre, ma un essere animato, dai boccioli lussureggianti e folti, ribattezzata “Audrey II” con lo stesso nome della ragazza di cui era innamorato, che lavorava con lui – interpretata dalla talentuosa Belia Martin – presso il negozio dell’avido Mushnik: un Fabio Canino davvero convincente seppur alla sua prima esperienza in un musical. Una pianta che crescerà sempre più forte e appariscente, procurando a Seymour di salire velocemente agli onori della cronache come “il miglior botanico dell’anno” tra interviste e inviti a conferenze, ma che non muterà la sua natura introversa, divenuta ancor più cupa a causa di un terribile segreto che lo logora dentro: un vero e proprio scotto da pagare come prezzo del suo successo.

Rispetto alla prima versione portata in scena nel 1989, il regista la definisce “2.0”, con una pianta che non è rappresentata da un oggetto inanimato (come nelle precedenti edizioni) ma da un vero e proprio attore, il fenomenale Lorenzo di Pietro in arte “Velma K”, nei panni di una drag-queen coloratissima che offre le sue fattezze per dare vita prima a un bocciolo e poi a una vera e propria pianta carnivora di aspetto stupefacente e una personalità piuttosto singolare. Suscita una certa ilarità e stupore osservare Lorenzo di Pietro irreprensibilmente immobile per quasi un’ora, prima di dispiegarsi a pieno in “Audrey II” vestita di fucsia e verde come una rigogliosissima buganvillea animata. Fenomenale è anche la sua voce, che incanta nella versione italiana della celebre “Little Shop of horrors”  con i testi arrangiati in italiano da Riccardo Di Paola per la direzione musicale di Dino Scuderi. «Possiamo definire questo musical una versione contemporanea del Dottor Faust, essendo appunto Seymour stato disposto a tutto per ottenere la fama» aggiunge “Velma K”, che sottolinea inoltre come fosse “la prima volta che si è scelto di utilizzare un vero attore piuttosto che un grande pupazzo, come nelle versioni precedenti”.

Tanto il clamore da parte del pubblico, che ha applaudito e riso di gusto per tutta la durata del musical, con entusiasmo, divertimento e goliardia. Un esperimento riuscito, quello portato in scena da Viola Produzioni, per la direzione artistica di Alessandro Longobardi, che ha convinto e rallegrato tutti i presenti, infondendo buonumore e l’idea che per una sera “come per magia, tutto diventasse possibile”. 

Dal 3 al 22 dicembre al Teatro “Sala Umberto”

“La piccola bottega degli orrori”

con Giampiero Ingrassia, Fabio Canino e Belia Martin

adattamento e regia Piero Di Blasio

libretto e musiche di Howard Ashman

musiche Alan Menken

basato sul film di Roger Corman

 

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

Buonanotte Mondo

Allontanare i pensieri 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Immacolata Del Prete, una pittrice dalla sorprendente forza espressiva

Da Cardito nella Terra dei Fuochi un'artista unica che utilizza intense dinamiche cromatiche per intraprendere un profondo scavo psicologico

Alessandro Spadoni - avatar Alessandro Spadoni

Quando il laboratorio scientifico diventa "l'armeria del commerciale"

Quando il laboratorio scientifico diventa "l'armeria del commerciale"

Intervista a Serlio Selli, direttore del laboratorio di Cromatos, l'azienda che colora il nostro vivere quotidiano 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]