Venerdì, 27 Novembre 2020 10:15

MedFilm Festival e Giornalisti del Mediterraneo insieme per la tredicesima edizione del Festival nel 2021

Scritto da

MedFilm Festival di Roma e Giornalisti del Mediterraneo insieme per la tredicesima edizione del Festival che si terrà nel 2021 come di consueto nella città di Otranto.

Una nuova ambiziosa partnership che amplifica gli spazi di condivisione e di dialogo intorno ai temi legati al Mediterraneo.  Una collaborazione che nasce dalla comune visione sull’importanza di diffondere la cultura europea e mediterranea attraverso il dialogo interculturale e la tutela dei diritti umani.

Il Festival Giornalisti del Mediterraneo e la città di Otranto consolidano così il profilo di crocevia, per vocazione storica e posizione geografica, utile a promuovere la conoscenza tra i popoli, proiettando la Puglia in una dimensione sempre più internazionale e valorizzando nel contempo i talenti del Mediterraneo. Il MedFilm è il primo festival internazionale in Italia dedicato al cinema mediterraneo, che opera dal 1995 per la conoscenza e la diffusione delle culture presenti nell’area euro-mediterranea e per la cooperazione, promuovendo la diversità come valore e la cultura come volano dell’economia.

“Sono felice di questa collaborazione poiché è funzionale al comune obiettivo, del MedFilm Festival e del Festival Giornalisti del Mediterraneo, di comunicare le molteplici e ricche culture di quest’area straordinaria. Un film, un cortometraggio, un documentario che proviene da questi paesi ne è sempre la voce vera, non mediata dalla nostra interpretazione, dalla nostra visione personale e culturale, è cronaca, è giornalismo puro”, dichiara Ginella Vocca, presidente del MedFilm Festival.

“Siamo fieri di questa nuova partnership così prestigiosa, occasione non solo per avere nuovi spunti di riflessione ma anche per far conoscere sempre più la manifestazione che ormai da tanti anni ospitiamo con grande piacere nel nostro territorio. Il cinema è da sempre veicolo di conoscenza e il MedFilm Festival è uno spazio di experience cinematografica che unisce i paesi dell’area Euro-Mediterranea, creando una connessione tra l’Italia e il meglio della produzione cinematografica internazionale, attraverso il dialogo e la condivisione", aggiunge il sindaco di Otranto, Pierpaolo Cariddi.

“La partnership con il MedFilm fa compiere al nostro Festival un ulteriore step di crescita. Arricchire il nostro “contenitore” di ulteriori e preziose voci che provengono dal Mediterraneo è occasione stessa di arricchimento reciproco. L’arte, in questo caso quella cinematografica, è un veicolo potente di scambio culturale, di idee, di visioni, di esperienze e diviene nell’incontro con il festival occasione di conoscenza di quelle realtà. Un progetto ambizioso per valorizzare i nuovi talenti ma anche la Puglia in un ambito internazionale”, conclude Tommaso Forte, event manager del Festival Giornalisti del Mediterraneo.

Correlati

Cerca nel sito

Poesia

Ragazza di vita

Bellissima...  abitava nel suo corpo puro ma in egual tempo ingombrante nella sua sensuale pienezza. 

Mirella Narducci - avatar Mirella Narducci

300X300-MICHELANGELO - artemagazine.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Coaching Cafè

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Coaching: cosa potenzia le probabilità di superare una sfida personale?

Se stai leggendo queste poche righe, forse è perché stai riponendo attenzione a tematiche legate alla crescita personale, forse ti stai ponendo un nuovo obiettivo, forse stai pensando di attuare...

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

L'angolo dei classici

Opinioni

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Ne…

La guerra infuria: il virus occupa Disneyland, il festival di Cannes, la sala Nervi in Vaticano

Il Covis19 si sta impossessando di tutto, in tutto il mondo. Disneyland, tempio del divertimento, chiuso da tempo per evitare assembramenti, è diventato un “centro covid”, dove al posto dei...

Sandro Marucci - avatar Sandro Marucci

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Ricerca. Le cellule cancerose vanno in letargo per sfuggire alla chemioterapia

Le cellule cancerose sarebbero in grado di proteggersi in una sorta di letergo, quando sono minacciati dal trattamento chemioterapico. E' quanto emerso in una ricerca apparsa sulla rivista scientifica Cell. 

Sara De Leonardis - avatar Sara De Leonardis

Sport

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma protagoniste in Europa: che stagione può essere?

Lazio e Roma stanno dimostrando di poter essere grandi protagoniste sia in Italia che in Europa.

Redazione - avatar Redazione

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]