1111.jpg

 

Sabato, 18 Maggio 2019 14:39

Cannes 72. “Les Miserables”, la rabbia dei nuovi diseredati di Parigi

Scritto da

CANNES – In concorso alla 72° edizione del Festival di Cannes, opera prima di Ladj Ly, “Les Miserables” riprende il titolo del celebre romanzo di Victor Hugo per raccontare la realtà della Parigi periferica, dove vivono i miserabili di oggi: gitani ed emigrati di prima e seconda generazione.

Il film racconta che a Montfermeil ( Hugo ambientò parte del romanzo nella stessa zona)  tre poliziotti quotidianamente sorvegliano il quartiere-dormitorio e un giorno, a causa di una bravata ( il furto di un cucciolo di leone a un circo da parte di un bambino figlio di immigrati) si scatenano, tra le forze dell’ordine e un’orda di adolescenti, violenti tumulti. Il piccolo ladro viene ferito da un poliziotto, nello stesso momento in cui  un suo coetaneo si diverte a filmare la scena con un drone. Per evitare gravi conseguenze i tre agenti iniziano una serrata caccia al compromettente video,  commettendo delle scorrettezze ...

Nato nel 1980 da genitori di origine malese, il regista Ladj Ly è cresciuto nella “ville lumière” a Montfermeil . Appassionato di cinema, il suo primo documentario  parlava della violenza delle periferie di Parigi nel 2005.  L’autore offre nel suo film una testimonianza di ciò che conosce: la storia è l’occasione per testimoniare il costo dei pregiudizi razziali e dell’intolleranza, da ambo le parti, in un ambiente che manca di sostegno culturale ed economico. Non a caso Lady Ly chiude il suo lavoro con questa citazione di Victor Hugo: "Amici miei, tenete a mente questo, non c’è erba cattiva ne uomini cattivi, ci sono solo cattivi  educatori". Il film è interessante perché rappresenta uno spaccato sociale troppo poco esplorato a livello globale, dove la Francia diventa laboratorio per la comprensione di quei conflitti e disparità che portano alla rivolta aggressiva. Nell’ignoranza Ladj Ly  vede  la barriera da abbattere.


Regia di Ladj Ly. con Damien BonnardAlexis ManentiDjibril Zonga. Titolo originale: Les Misérables. Genere Drammatico - Francia2019, durata 100 minuti.

Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

LAB.jpg

ITC.jpg

SIAMO.jpg

Cerca nel sito

300x300.jpg

Opinioni

Feltrinelli.“Gli inganni di Pandora” di Eva Cantarella. Recensione

L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Rinaldi - avatar Alessandra Rinaldi

Sinergie nella «Silicon Valley italiana». A Roma un nuovo «polo aggregativo» tr…

La Formazione Professionale incontra il mondo scolastico,  imprenditoriale, ecclesiale, sindacale e politico

Greta Crea - avatar Greta Crea

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]