VENEZIA - La Giuria internazionale di Venezia 76 presieduta da Lucrecia Martel assegna ai lungometraggi in Concorso i seguenti premi ufficiali:

VENEZIA - In occasione della 76° edizione della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, una giuria internazionale composta da 16 studenti provenienti da università associate ad UNIMED, ha assegnato il “Premio UNIMED 2019” al film che meglio rispecchia il valore della diversità culturale, promuove la libertà di espressione artistica e gli scambi culturali.

VENEZIA (nostro inviato) Attraverso una regia sontuosa e lineare, con un cast di attori formidabili – tra i quali Mark Rylance, Johnny Depp, Robert Pattinson, gli ultimi due nella non consueta parte dei cattivi -   il valente regista Ciro Guerra racconta di un magistrato che amministra con grande umanità un isolato avamposto coloniale al confine di un paese senza nome. 

VENEZIA (nostro inviato) La validità e l’utilità del Premio Zavattini è stata confermata dalla presenza della giovane regista Beatrice Baldacci, recente vincitrice del Premio Zavattini con “Supereroi senza superpoteri”, unico corto italiano in concorso alla 76ma edizione della Mostra di Venezia  nella sezione “Orizzonti”: esempio di come il riutilizzo creativo dei materiali d’archivio, anche personali e familiari, possa originare una cinematografia incisiva e innovativa. 

VENEZIA - "Il pianeta in mare», documentario di Andrea Segre, fuori concorso alla Mostra del Cinema di Venezia, arriverà in sala il 26 settembre distribuito da Zalab Film, coproduttore con Rai Cinema e in associazione con Luce Cinecittà.

La “ commare secca”, in un sonetto di Giovacchino Belli. è la morte. Il film, del 1962, è il primo girato da Bernardo Bertolucci appena ventunenne.

VENEZIA (nostro inviato) La presidente del Sindacato Nazionale dei Giornalisti cinematografici Italiani Laura Delli Colli, il Presidente della Biennale Paolo Baratta e il Direttore della Mostra cinematografica di Venezia Alberto Barbera, hanno consegno per il 2019  al noto giornalista Rai Vincenzo Mollica il Premio Pietro Bianchi.

VENEZIA (nostro inviato) Nella Gotham City del 1981, dove la spazzatura invade le strade e c’è un diffuso senso d’insicurezza,  cresce un malessere sociale che sviluppa odio negli emarginati.

Il tiro al piccione, non in senso figurato, ma con piccioni vivi a far da bersaglio alle doppiette degli appassionati (durante il fascismo c’era perfino una “Coppa Edda Ciano” intitolata alla figlia del Duce che richiamava i tiratori più accaniti)  è stato nel tempo sostituito, anche come disciplina  sportiva, dal meno crudele tiro al piattello.

VENEZIA (nostro inviato) Tenuto fuori concorso, suppongo, non certo per mancanza di maestra bensì per la scottante attualità il cui giudizio definitivo è complesso e rischia di scatenare passioni faziose, “Adults in the room” di Costa-Gavras ha riscosso al Lido molto interesse perché tocca un aspetto coinvolgente della contemporaneità.

Cerca nel sito

BANKSY-banner-metamorfosi-300x300.jpg

LAB.jpg

ITC.jpg

Opinioni

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

Dopo 40 anni lo scienziato Roberto Crea dalla California ritorna in Calabria

A Lamezia Terme nasce la Fondazione Dulbecco per lo studio e la produzione di anticorpi monoclonali di pronectine 

Alessandro Ambrosin - avatar Alessandro Ambrosin

Scuola. La supremazia del banco

Scuola. La supremazia del banco

Bando europeo pubblicato, gara avviata, in attesa di aggiudicazione. In palio migliaia di banchi monoposto per una serena ripartenza delle scuole a settembre. Il dibattito pubblico intorno alla scuola ai tempi...

Francesco Pettinari - avatar Francesco Pettinari

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011
Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077
per info scrivi a: [email protected]