Festival Internazionale del Film di Roma

ROMA (nostro inviato) Moderati da Laura Delli Colli, la nota giornalista-scrittrice Presidente del Sindacato dei giornalisti cinematografici, il festival internazionale di Roma ha visto lo svolgersi di “Duetti d’autore” con Micaela Ramazzotti e Ricky Memphis. Una folla di giornalisti e curiosi si è assiepata presso lo stand del gioco del Lotto, che ha ospitato le due giovani star italiane nell’ambito di “PiùTuaRoma”, iniziativa nazionale che Il Gioco sta portando nelle piazze delle nostre città corrispondenti alle Ruote del Lotto, con attività culturali e di intrattenimento.

ROMA (nostro inviato) -  Il festival di Roma vede, nella sezione Gala,  Escobar – Paradise Lost,  un film che segna il notevole debutto alla regia di Andrea Di Stefano, attore romano, che ricordiamo ne Il principe di HomburgPrima che sia notteCuore sacro e Vita di Pi.

All’inizio non sapevo che immagine dare a questa mia ricerca. Poi, un giorno, in una galleria d’arte ho visto una fotografia di Zoe Leonard. Un tronco ingabbiato in una struttura di ferro. Un’immagine che, ai miei occhi, raccontava perfettamente l’adolescenza di chi lotta con il proprio orientamento. (Filippo Soldi)

ROMA (nostro inviato)  - Il mio amico Nanuk (Midnight Sun) presentato al festival di Roma nella sezione “Alice nella città” narra l’amicizia di Luke, un bambino che vive nell’Artico Canadese, che trova un cucciolo di orso bianco, separato dalla madre per mano degli uomini. Luke chiamerà Nanuk il nuovo amico e farà di tutto per riportare il piccolo dalla mamma, perché senza lei non saprebbe sopravvivere.

 

ROMA (nostro inviato) -  Tomas Milian, ottant’anni e passa,  bastone con pomello d'argento,  all'Auditorium della Musica ha ricevuto il Marc'Aurelio Acting Award.  Lui dice:'' questa è la mia grande resurrezione''. E pensa in futuro  a un nuovo “Monnezza”.

ROMA (nostro inviato) -  Come era stato annunciato da Marco Müller, come è chiaro dalla scelta di far decidere i premi più importanti agli spettatori, l’apertura ufficiale del festival di Roma è stata affidata a un ‘opera popolare,  una “soap opera” anzi, l’omonimo titolo della nuova commedia di Alessandro Genovesi (in  uscita nelle sale il 23 ottobre) con Fabio De LuigiCristiana CapotondiRicky MemphisDiego Abatantuono,Ale & Franz.  

 

ROMA (nostro inviato) - Le nuove tecnologie hanno permesso quest’anno di rendere il  pubblico protagonista e giurato al Festival internazionale del film di Roma, gli spettatori assegneranno i premi più importanti dai loro cellulari. Alta è l’attenzione sui nuovi strumenti che veicolano il cinema e a questa kermesse, meglio che in altre, si tocca con mano il futuribile. Un vecchio mondo al quale la domanda vien meno cede il passo alla sperimentazione e all’ innovazione, nella speranza di forme inedite e più efficaci  per la sopravvivenza della settima arte.

Cerca nel sito

300X300.jpg

Opinioni

Non solo coaching: da dove nascono le nostre scelte?

Come scegliamo? Una domanda semplice, ma la risposta come sarà? Altrettanto semplice?

Caterina Carbonardi - avatar Caterina Carbonardi

La pensione statale forse è moribonda ed anche la regola del 4 per cento non sta…

La previdenza pubblica, la pensione statale, il celebre primo pilastro della previdenza individuale, minaccia sempre più di crollare, non tanto per un fallimento del nostro Paese quanto per la spinta...

Amerigo Rivieccio - avatar Amerigo Rivieccio

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077