Lunedì, 30 Ottobre 2017 16:40

Roma Film Fest. “I Tonya” il più applaudito. Recensione

Scritto da
Rate this item
(0 votes)

ROMA (nostro inviato) "I Tonya" è un film biografico sulla pattinatrice olimpionica – la sola americana in grado di eseguire un’acrobazia difficilissima chiamata triple axel - Tonya Harding accusata, insieme all'ex marito, dell'aggressione alla rivale Nancy Kerrigan.

Seguiamo Tonya dai quattro anni, quando la madre autoritaria e anaffettiva, scopertone l’indiscutibile talento, la lancia sulla pista di ghiaccio. Con la tecnica del mockumentary, ovvero ricostruendone la giovane avventura anche attraverso interviste fittizie e tuttavia basate su fatti reali, Graig Gillespie si rivela regista capace di tenere alta l’attenzione raccontando una vita tragica con la lievità dell’ironia. Il dramma di Tonya è di essere cresciuta in un ambiente malsano, suo padre le ha insegnato ad andare a caccia per il piacere di uccidere, la madre ha tendenze sadiche e lei non potrà che sposare un uomo violento … Profondamente convinta di non valere niente Tonya cercherà la sua rivalsa sul mondo con metodi sbagliati, circondandosi di individui immorali e stupidi.

Margot Robbie, nei panni di Tonya è molto brava, anche se la bella attrice non è fisicamente molto credibile come adolescente. Allison Janney, che interpreta la madre esigente e fredda, è perfetta. “I Tonya” ci racconta una famiglia di disadattati la cui immagine è il contrario del patinato modello statunitense, in una forma così coinvolgente ed empatica che, sinora, è stato il film più applaudito dalla stampa alla festa del cinema di Roma.

  • DATA USCITA: N.D.
  • GENEREBiograficoDrammatico
  • ANNO2018
  • REGIACraig Gillespie
  • ATTORIMargot RobbieSebastian StanJulianne NicholsonBobby CannavaleAllison JanneyPaul Walter Hauser
  • PAESE: USA
  • DISTRIBUZIONE: Lucky Red
Bruna Alasia

Giornalista e scrittrice

Correlati

Leave a comment

Make sure you enter all the required information, indicated by an asterisk (*). HTML code is not allowed.

labo.jpg

Cerca nel sito

WEB_300X300.jpg

Opinioni

Garrincha e Audrey Hepburn: il giorno in cui morì la bellezza

Per una di quelle strane coincidenze della vita, a dieci anni l'uno dall'altra, ci hanno detto addio Garrincha, funambolo brasiliano così chiamato in quanto i suoi passi in campo somigliavano...

Roberto Bertoni - avatar Roberto Bertoni

Morire come un insetto

La vita media nei paesi sviluppati si è allungata. Per quelli che vivono in Europa o negli Stati Uniti d’America o in Giappone, raggiungere la terza età e oltre è...

C.Alessandro Mauceri - avatar C.Alessandro Mauceri

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Velletri n. 1/2011 del 27/01/2011 Direttore responsabile Alessandro Ambrosin Redazione +39 338 4911077